Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita: le iniziative dell’ASL TO4


Intorno a metà settembre diverse Aziende Sanitarie Regionali promuoveranno a livello locale iniziative di comunicazione e di sensibilizzazione sul tema. Mercoledì 11 settembre l’appuntamento è presso l’Ospedale di Ciriè per presentare ai cittadini le numerose attività che ogni giorno vengono svolte dalle organizzazioni sanitarie.

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha indetto per il 17 settembre la “Giornata Nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita” a partire dall’anno in corso, in coincidenza con la Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti istituita da diversi anni dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

A tal fine la Regione Piemonte ha invitato a tutte le Aziende Sanitarie Regionali a promuovere, a livello locale, iniziative di comunicazione e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema della sicurezza delle cure e della persona assistita. L’ASL TO4 predisporrà punti informativi all’ingresso dei Presidi ospedalieri, dalle ore 13 alle 15, nelle giornate di martedì 10 settembre (Ospedale di Ivrea), mercoledì 11 settembre (Ospedale di Ciriè) e venerdì 13 settembre (Ospedale di Chivasso); l’obiettivo è quello di far conoscere le attività in cui sono impegnati i professionisti e di presentare ai cittadini le numerose e consolidate attività che ogni giorno vengono svolte dalle organizzazioni sanitarie per garantire alti livelli di sicurezza nelle cure.

“La Giornata Nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita – commenta il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone – costituisce  un’occasione importante per diffondere la cultura della sicurezza, confrontarsi con la comunità sul tema della gestione del rischio clinico e coinvolgere i cittadini nel processo di miglioramento della qualità e della sicurezza delle cure. E’ però necessario precisare che si tratta di una tematica sulla quale la nostra attenzione è quotidiana. Nella nostra organizzazione da più di un decennio è presente una struttura operativa denominata Risk Management, dedicata alle attività di prevenzione del rischio sanitario e di gestione della sicurezza della persona assistita in una prospettiva sistemica di rete, e l’impegno dei nostri professionisti che operano nelle strutture operative cliniche è massimo in tal senso”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio