CRONACA IN BREVE DAL TERRITORIO


Notizie e aggiornamenti in breve su fatti e misfatti riguardanti Borgaro, Caselle, Mappano, San Maurizio Canavese, San Francesco al Campo e Cirié.

19 OTTOBRE – Cirié: controlli autovelox della settimana dal 19 al 24 ottobre. La Polizia Municipale di Cirié comunica di aver programmato questi controlli sistematici con autovelox: Lunedì 12 ottobre, via Lanzo, Strada Provinciale 2 Martedì 13 ottobre: via Lanzo, Strada Provinciale 18 Mercoledì 14 settembre: via Lanzo, via San Maurizio Giovedì 15 ottobre: via Lanzo, via Torino Venerdì 16 ottobre: via Lanzo, Strada Provinciale 2 Sabato 17 ottobre: Strada Provinciale 2, Strada Provinciale 18 I controlli hanno l’obiettivo di migliorare la sicurezza e diminuire numero e gravità degli incidenti.

18 OTTOBREDenuncia a piede libero per gestione illecita dei rifiuti e ricettazione, Giuseppe Chiabotto, padre della ex Miss Italia Cristina. Dopo l’intervento dei Carabinieri di Caselle è subita scattata la segnalazione giudiziaria per il geometra Giuseppe Chiabotto, molto conosciuto in città per i suoi trascorsi politici passati, ma anche e soprattutto perché padre di Cristina, ex Miss Italia 2004. Il reato contestato al professionista è gestione illecita dei rifiuti e ricettazione. Chiabotto, infatti, avrebbe trasformato in discarica abusiva un’area di circa 2 km quadrati, sottoposta a vincolo dalla Soprintendenza Archeologica delle Belle Arti di Torino, per la gestione non autorizzata di rifiuti vari nell’edificio del XVII secolo di sua proprietà, oggi adibito a cascinale in via Santa Cristina.

16 OTTOBRE – Rave Party a Settimo Torinese, denunciati oltre 150 partecipanti. In merito al rave party interrotto domenica scorsa dai Carabinieri a Settimo Torinese, riportiamo una breve nota dell’Arma: “A SEGUITO QUERELA PRESENTATA DA PROPRIETARIO STABILE IN CUI SI È SVOLTA LA MANIFESTAZIONE NON AUTORIZZATA i carabineri hanno denunciato oltre 150 SOGGETTI, tra cui anche minorenni, PER INVASIONE DI TERRENI ED EDIFICI, NONCHÈ SANZIONATI AMMINISTRATIVAMENTE PER VIOLAZIONE NORME ANTICOVID.

16 OTTOBRE – Il medico di base di Borgaro, Giuseppe Delicati, indagato per procurato allarme. La procura di Ivrea, dopo una segnalazione dei Carabinieri del NAS, ha aperto un’indagine sul dottor Delicati con l’ipotesi di reato di procurato allarme. I fatti si riferiscono ad alcune dichiarazioni del medico di base borgarese rilasciate nei video postati su Youtube e Facebook, dove afferma che il vaccino antinfluenzale rafforzerebbe la capacità negli individui a contrarre il Covid-19.

12 OTTOBRE – Incidente stamattina verso le 7.30 in via Lanzo, all’altezza del distributore IP. Per fortuna senza nessun ferito. Per qualche ora disagi di circolazione sullo stradone che porta a Caselle.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio