San Maurizio: arriva la banda larga, per una cittadina sempre più connessa


Telecom potenzia la fibra ottica e la porta in frazione Ceretta. In partenza anche i lavori Infratel Italia per collegare internet veloce alle abitazioni. Entro un anno la copertura sarà pressoché totale.

San Maurizio Canavese – Cittadini sempre più connessi e rete sempre più veloce. È una piccola rivoluzione tecnologica, quella che si sta realizzando nella cittadina canavesana e che tra il 2018 e il 2019 dovrebbe garantire una copertura internet pressoché capillare sul territorio comunale attraverso la fibra ottica. Due sono i grandi passi che porteranno a questo obiettivo. Il primo è il doppio intervento della Telecom, quello che sta realizzando attualmente sul territorio e quello che realizzerà nella prima metà del 2018. Il secondo passo prevede invece la realizzazione delle infrastrutture in banda ultra larga a cura di Infratel Italia Spa, in convenzione con il Comune di San Maurizio Canavese, il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Piemonte. Da qualche tempo Telecom sta potenziando la rete di fibra ottica in paese, raggiungendo un sempre maggior numero di armadi di distribuzione (le centraline dalle quali parte il doppino che raggiunge le abitazioni).

Non tutti i cittadini finora hanno potuto beneficiare di questo potenziamento, o perché troppo lontani dall’armadio di distribuzione o perché collegati a un armadio non raggiunto dalla fibra ottica. Nei prossimi mesi Telecom potenzierà ulteriormente la rete collegando la fibra ottica ad un ulteriore armadio nel concentrico e a tre armadi in frazione Ceretta. Non è ancora possibile sapere quali e quante utenze potranno beneficare del servizio, ma si tratta di un intervento molto importante, perché permetterà di arrivare ad una copertura internet – tra adsl e fibra ottica – pressoché totale sul territorio. I lavori incominceranno presumibilmente all’inizio del 2018 per concludersi nell’arco di 5 o 6 mesi. Nel 2018 partiranno anche anche i lavori di Infratel Italia Spa che porterà la fibra ottica direttamente alle abitazioni, abbattendo lo sbarramento costituito dal doppino.

Tutto questo significa che entro il 2019 tutti i cittadini sanmauriziesi avranno la possibilità di essere connessi ad internet, che una buona parte di loro potranno navigare ad una velocità di 100-200 Megabit/s e che chi vorrà potrà addirittura ottenere una connettività attualmente quantificabile in 1 Gigabit/s. Una situazione che ora sembra inimmaginabile ma che in un paio di anni diventerà realtà.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio