Mappano: la Croce Rossa e il corso per aspiranti soccorritori al parco Unione Europea


L’iniziativa si terrà domani, domenica 13 novembre, a partire dalle ore 8.30 fino alle ore 18. I volontari apprenderanno le tecniche di soccorso di base e inizieranno un primo periodo formativo che si svolgerà nel prossimo week end.

di Cristiano Cravero

Riccardo Giuliano

Riccardo Giuliano

Mappano – Il parco Unione Europea diventa punto di ritrovo per aspiranti soccorritori da impiegare successivamente in interventi di montagna, nelle zone terremotate e aree impervie. L’appuntamento è per domani, domenica 13 novembre. Spiega Riccardo Giuliano, Presidente della sezione Croce Rossa di Mappano, con sede in strada Cuorgnè: “Il comitato regionale ha scelto la nostra zona per svolgere le selezioni per il corso Smts, acronimo di Soccorsi con Mezzi e e Tecniche Speciali. L’area verde del parco è particolarmente idonea per la classica prova di resistenza, la corsa di tre chilometri sulle piste pedonali. Le prove attitudinali all’abilitazione sono iniziate lo scorso 30 ottobre e si concluderanno domani, 13 novembre. Dopodiché le lezioni si terranno itineranti, in vari posti del Piemonte”. In tema di preparazione, di recente, il comitato di Mappano è arrivato primo al Meeting Giovani della CRI. “Da parecchi anni aderiamo all’evento – sottolinea Giuliano – ma la vittoria è stata una gradita sorpresa. I ragazzi hanno disputato sette gare, confrontandosi con i colleghi di Piemonte, Liguria, Toscana, Lombardia, Lazio e Marche”.

Commenta, a titolo di riconoscenza, il Presidente del Cim, Valter Campioni: “Esprimo un grande ringraziamento per l’impegno e il lavoro svolto dal comitato CRI all’interno della nostra comunità; impegno che ha avuto anche un suo riconoscimento ufficiale al Meeting Giovani CRI 2016 e che a distanza di una settimana ha organizzato un importante evento di formazione regionale. Esprimo apprezzamento anche per la scelta della location dove verrà svolto l’evento che consente di valorizzare appieno il parco Unione Europea e più in generale gli spazi verdi che i cittadini hanno a disposizione”.


Commenti

commenti