Il Movimento 5 Stelle: “Ai Mappanesi chi ci pensa?”


“Se i Comuni decideranno ancora una volta di ostacolare la volontà popolare sarà il caso che qualcuno chieda conto anche a loro, nelle sedi opportune, il tempo fatto perdere ai Mappanesi” commentano in un comunicato stampa i pentastellati di Borgaro, Caselle, Leinì, Settimo e della Regione Piemonte.

di Giada Rapa

Torino/Mappano – In seguito all’incontro tenutosi ieri, mercoledì 1 marzo, in Consiglio Regionale per discutere della questione di Mappano Comune, i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Giorgio Bertola e Davide Bono, insieme ai consiglieri dei comuni di Borgaro, Caselle, Leinì e Settimo hanno deciso di inviare un comunicato stampa al fine di capire chi, alla fine, tuteli davvero i cittadini di Mappano. “Oggi (ieri, ndr) – si legge – audizione in Consiglio Regionale per il Comune di Mappano con i sindaci che hanno presentato le risultanze di uno studio che darebbe un ammanco per Borgaro di 680 mila euro con rischio default e per Leinì di 250 mila euro. Velatamente, hanno quindi chiesto soldi alla Regione e, in caso di risposta negativa supportata da una sentenza della Corte Costituzionale hanno minacciato ulteriori ricorsi alla giustizia amministrativa che bloccherebbe pure le imminenti elezioni di Caselle”.

Gli esponenti del Movimento, inoltre, pur ritenendo legittima la richiesta dei comuni cedenti territorio, si domandano chi sia a dover tutelare gli interessi dei cittadini di Mappano. “Dal lontano 2013 esiste una legge regionale sostanzialmente inapplicata nonostante sia stata votata in Consiglio regionale da tutte le forze politiche – compreso il PD cui fanno parte 3 sindaci su 4 – e ratificata da un referendum popolare il cui esito è stato molto chiaro. Da 4 anni Mappano vive in un limbo. Nessun concentrico investe sulla frazione temendo l’avvio del percorso autonomista ed a pagarne le conseguenze sono solo i cittadini mappanesi. Se i Comuni decideranno ancora una volta di ostacolare la volontà popolare sarà il caso che qualcuno chieda conto anche a loro, nelle sedi opportune, il tempo fatto perdere ai mappanesi”.

Ricordiamo che sul nostro gruppo di discussione su Facebook è possibile votare per il nostro sondaggio sull’istituzione del nuovo Comune di Mappanowww.facebook.com/groups/972038602814507.


Commenti

commenti