Mappano: venerdì 14 luglio si approva lo Statuto, le minoranze promettono battaglia


Il nuovo Consiglio Comunale è convocato per le ore 17,30 e prevede 5 punti all’ordine del giorno. Si decide anche sul gonfalone e lo stemma del neo Comune.

di G. D’A.

Mappano – Tra incontri, più o meno ufficiali, va avanti l’attività del Sindaco Francesco Grassi e della sua maggioranza per iniziare a dare un’identità al nuovo municipio a circa un mese dalle elezioni amministrative dell’11 giugno. E a distanza di una quindicina di giorni dal primo storico Consiglio Comunale del 28 giugno, è stata convocata la nuova assise per venerdì 14 luglio, una giornata che si preannuncia importante per l’ente mappanese. In mattinata, infatti, si riunirà il tavolo tecnico in Regione per discutere con i comuni cedenti i passaggi chiave per giungere al più presto alla firma delle convenzioni che garantiscano all’amministrazione Grassi di fornire ai propri cittadini quei servizi di base necessari alla vita di comunità. Nel pomeriggio, quindi, il Consiglio Comunale, e in serata l’apertura della festa patronale in onore di Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù, menzionata dal cattolico Grassi nei suoi ringraziamenti nel momento della sua proclamazione a Sindaco.

LO STATUTO – E’ quel documento che fissa le regole generali di funzionamento e i principi su cui si deve fondare l’azione politico-amministrativa del Comune. La maggioranza Grassi nei giorni scorsi ha pubblicato sul sito istituzionale dell’ente una bozza, chiedendo a tutti i cittadini di integrare il documento, se necessario, prima di discuterlo in assemblea per l’approvazione. “Qualche aggiunta c’è stata – afferma dall’opposizione Luigi Gennaro, della lista Mappano, – ma rimane un testo scarno, non condiviso con la minoranza, che avrebbe bisogno di più approfondimenti”. Dello stesso avviso Roberto Tonini, di Facciamo Mappano – che oltre a contestare il metodo utilizzato dalla maggioranza critica anche la parte di contenuto dello Statuto che prevede la figura dell’assessore esterno e del Presidente del Consiglio Comunale. “Come sappiamo – commenta – Grassi ha ancora un posto libero in Giunta per un assessore che dovrebbe occuparsi delle deleghe relative all’Urbanistica e quindi alla stesura del Piano Regolatore Generale di Mappano. Se questa persona avrà i titoli e le qualifiche necessarie potremmo anche essere d’accordo, ma da tempo gira il nome di un ripescato della lista di Grassi non eletto dai cittadini che potrebbe andare a ricoprire questo ruolo. Se sarà così faremo sentire la nostra voce”. Anche Gennaro critica questo passaggio, ma anche quello relativo alla figura del Presidente del Consiglio Comunale: “A che serve in un Comune di 7 mila abitanti? Perché creare da subito una voce di spesa inutile?”. Per ora il Sindaco non si sbilancia e non resta che attendere per capire le sue intenzioni.

L’ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 LUGLIO – Si inizia con l’approvazione dei verbali della seduta del 28 giugno per passare alle votazioni sullo stemma, sul gonfalone comunale e sullo Statuto. A seguire saranno nominati i membri della Commissione consultiva per l’agricoltura e le foreste e si chiude con la discussione sul regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio