A Mappano una serata per parlare di sicurezza


Dopo la recente ondata di furti sul territorio, l’amministrazione ha organizzato un incontro con i Carabinieri di Leinì.

dalla Redazione

Mappano – Venerdì 8 febbraio si è tenuto un interessante incontro -che per l’amministrazione non sarà l’ultimo- di confronto tra la cittadinanza mappanese e i Carabinieri di Leinì, rappresentati in questo frangente dai Marescialli Pira ed Evangelista, anche a seguito della recente andata di furti che ha visto protagonista l’ex frazione.

Nel corso della serata il Maresciallo Pira ha parlato dei tempi di intervento delle pattuglie, che di solito si aggirano tra i 40 secondi e i 5 minuti, ma anche dell’importanza di fornire il numero maggiore di dettagli e di non interrompere mai la comunicazione con gli operatori della Centrale. Tanti i suggerimenti dati nel corso dell’incontro, come il cercare di catalogare gli oggetti di valore che si posseggono anche attraverso delle fotografie, nonché dotarsi di un sistema di allarme collegabile con il 112 della Centrale Unica. Attenzione soprattutto a tutte quelle cose che non corrispondono alla normalità, come un segno a terra, sulla buca delle lettere o sul muro di casa, che vanno fotografati e cancellati immediatamente, oppure a quelle autovetture che non corrispondono a quelle dei vicini di casa.

“Evitate anche di tenere il denaro in casa. Se avete attività commerciali dovete depositarli. Se non siete sicuri la sera, chiamateci” ha esortato Pira, ricordando anche l’importanza delle segnalazioni. Il Comandante di Polizia Locale di Mappano, Paolo Bisco, ha invece posto l’attenzione su un altro fenomeno piuttosto “in voga”, ovvero quello delle truffe. “Gli autori di questi atti spesso si concentrano sulle persone anziane, che sono le vittime migliori. Spesso non denunciano perché provano vergogna, ma dobbiamo ricordare che non siamo imbecilli quando veniamo truffati. Sono i truffatori che sanno fare bene il proprio mestiere. Parlatene con le Forze dell’Ordine e non vergognatevi mai”. In ultimo il Maresciallo Evangelista ha anche affrontato il tema della violenza di genere e dei maltrattamenti in famiglia, i reati sicuramente più difficili da denunciare. “Ci faremo promotori di altri incontri come questo -ha confermato il Sindaco Francesco Grassi– per esempio con uno sportello a disposizione dei cittadini. Che la sala sia piena è un segnale positivo, dimostra che a Mappano ci sono molte persone sensibili che vogliono mettersi in gioco e aiutare gli altri”.

Per qualsiasi comunicazione, dalle ore 8 elle ore 22 è possibile contattare la Caserma di Leinì al numero 011/99.88.007, oppure il Nucleo Operativo e Radiomobile di Venaria allo 011/450.48.00.


Commenti

commenti