Successo per la prima edizione della “MappaLonga”


MAPPANO – Complice anche una bella giornata di sole, sono state 300 le persone che hanno aderito a questa nuova iniziativa promossa dall’associazione Il Sogno di Samuele.

di Giada Rapa

Ben 300 partecipanti. Circa 70 volontari, tra membri dell’associazione Arcobaleno Mappanese, del Comitato per i Servizi e de Il Sogno di Samuele. Due artisti, il cantante Fabrizio Voghera e il mago Natalino Contini a intrattenere e allietare i presenti. 5 stand in cui gustare le prelibatezze locali, dall’antipasto al dolce. Sono questi i numeri della prima edizione della MappaLonga di Samuele, un percorso enogastronomico di 6,7 km svoltosi all’interno del Parco Unione Europea.

L’evento, organizzato dall’associazione Il Sogno di Samuele, ha avuto come obiettivo principale quello di continuare a raccogliere fondi per permettere l’avanzamento dei lavori per la realizzazione a Mappano del Centro Giovanile Polifunzionale, la cui prima pietra è stata posata il 6 ottobre 2019. Complice anche il meteo favorevole di domenica 11 ottobre -la MappaLonga avrebbe infatti dovuto svolgersi la settimana precedente, ma le previsioni meteorologiche avverse avevano fatto optare gli organizzatori per un cambio di data– questo appuntamento di “debutto” ha davvero ottenuto un buon riscontro. “Siamo davvero felici di aver trovato una giornata ottima sia sotto il profilo meteo che su quello della vostra generosa partecipazione! Mesi di preparazione, studio e impegno sono stati ripagati ampiamente da una risposta eccellente. Faremo del nostro meglio per rendere la prossima MappaLonga di Samuele ancora più appetibile e gustosa” hanno scritto i promotori sui loro canali social.

Non poteva ovviamente mancare un ringraziamento al Sindaco e all’amministrazione comunale, sempre pronti a sostenere qualsiasi iniziativa dell’associazione, ai commercianti di Mappano che hanno donato le proprie prelibatezze, al Birrificio  Metzer e a Cibo Cultura, che con i loro assaggini hanno fatto conoscere prodotti di eccellenza, ma anche al Gruppo Sbandieratori e Musici di Mappano e ai ragazzi dell’oratorio e a don Marco per aver coinvolto i giovani presenti.


Commenti

commenti