Mappano: un Consiglio Comunale dai toni da inizio campagna elettorale


Durante l’ultima assise, il consigliere Valter Campioni ha espresso il suo disappunto sulle scelte intraprese dall’amministrazione, sia con i comuni cedenti, sia per il Bilancio di Previsione. Orgogliosa del suo operato la giunta Grassi, che ha creato un Comune dal nulla.

di Giada Rapa

Che maggioranza e opposizione abbiano idee piuttosto divergenti in merito alla gestione del Comune è una cosa ormai nota. Non è stato quindi inaspettato vedere il consigliere di opposizione Valter Campioni -unico presente- criticare aspramente le scelte intraprese dall’amministrazione del Sindaco Francesco Grassi in merito di Documento Unico di Programmazione e Bilancio di Previsione per gli anni 2022-2024, ma anche sugli accordi conclusi con i comuni cedenti di Borgaro, Caselle, Leinì e Settimo.

Le critiche sono più o meno sempre le stesse che sono state avanzate nel corso dell’approvazione dei Bilanci precedenti: aver fatto poco o niente in questi anni per il bene del territorio e dei cittadini, proponendo nuovamente una Previsione di Bilancio ricca di opere che già in passato non si sono mai realizzate. “Ragionate con calma, non pensate alla campagna elettorale e cercate di rimediare agli errori che avete compiuto” ha consigliato il consigliere Campioni, puntualmente ribattuto dall’assessore Davide Battaglia. “Forse è il consigliere che ha già iniziato la campagna elettorale” ha commentato, ricordando anche che a questa amministrazione va il merito di aver costruito un comune da zero. Completo disaccordo anche sull’approvazione della presa d’atto degli accordi stipulati con i comuni cedenti, rimarcando ciò che è già stato dichiarato sui mezzi di stampa nelle settimane precedenti il Consiglio. Qualche dibattito anche per quanto riguarda gli indirizzi per la concessione del servizio di gestione della Farmacia Comunale.

Nel corso dell’assise sono anche state approvate: la quota -di 5 mila euro– da destinare agli edifici di culto, la presa d’atto della definizione del valore delle aree fabbricabili, riconfermate rispetto agli anni precedenti sulla base dei valori dei comuni cedenti; il piano alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2022-2024; la conferma dell’aliquota IMU e il Regolamento per lo svolgimento delle sedute del Consiglio Comunale in modalità mista e le modifiche al Regolamento Speciale concernente l’armamento degli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale.


Commenti

commenti