Una “tegola politica” per il Presidente di GM


12165852_10207733190198134_2114518689_nBORGARO – Un’ordinanza dell’Ufficio tecnico ha sospeso i lavori di ricostruzione dello stabile in via Cavour 3 di proprietà della moglie di De Lucia.

“La pratica edilizia è corretta, esattamente come le opere che si stanno eseguendo. I funzionari hanno firmato l’ordinanza di sospensione dei lavori a livello cautelativo, per verificare con calma tutto l’iter amministrativo e la normativa esistente. Da parte mia e di mia moglie siamo tranquilli e ritengono che tutta questa operazione sia solo una speculazione politica per attaccare la mia persona”.

Antonio De Lucia, Presidente della società pubblica Gestione Multiservizi, dà la sua versione dei fatti dopo l’emanazione dell’ordinanza di sospensione lavori da parte dell’Ufficio Tecnico di Palazzo Civico che lo riguarda a livello familiare. Una faccenda che è iniziata martedì scorso, 13 ottobre, con la presentazione di un esposto in Comune da parte del gruppo consiliare di opposizione guidato da Marco Latella, a cui è seguito in giornata un sopralluogo della Polizia Locale NET e del personale tecnico del terzo settore Territorio e Ambiente. Due giorni dopo, giovedì 15 ottobre, è seguita la firma dell’ordinanza che ha ordinato ai titolari della pratica edilizia di bloccare ogni attività edile nel cantiere di via Cavour 3.

Il motivo principale di questa sospensione, da come si legge nell’atto, è che essendo la stabile in oggetto un rustico la norma vieta che questa tipologia di immobile possa essere demolitio completamente e poi ricostruito. Entro 45 giorni dall’emanazione dell’ordinanza verranno comunicati i provvedimenti definitivi del caso.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio