Caselle: una Madonna nella sede del PD


fotoPresso l’ufficio dell’ex partito Comunista di via Cravero, durante dei lavori di rifacimento, è comparso un affresco raffigurante la Vergine che protegge dall’alto.

di Alessia Sette

L’edificio in via Cravero 19, proprietà dell’ex sindaco Giuseppe Marsaglia e di Enzo Valsania, da tanti anni luogo di ritrovo prima dei militanti comunisti, oggi di quelli tesserati al Partito Democratico, è stato oggetto di un restauro completo, in quanto parte del cornicione crollando a terra, ha rischiato di ferire due commercianti casellesi. Durante i lavori, però, è venuto alla luce un grandioso dipinto, risalente al 1800, con la Basilica di Oropa e le varie cappelle della Via Crucis, come oggetto iconografico.

La sorpresa e l’entusiasmo sono stati ancora maggiori, quando sotto a questa immagine, è stato poi ritrovato un affresco rappresentante la Madonna che veglia dall’alto, che dovrebbe risalire al 1600. Questo perché, secondo Marsaglia, l’edificio faceva parte di un’antica cappella del vecchio centro storico di Caselle. Sul ritrovamento oltre allo stupore non sono mancate le battute ironiche visto che i poco religiosi comunisti sono stati protetti per lustri dalla Santa. L’affresco è stato riportato ai colori originari grazie a Valentina Mauro, esperta restauratrice,


Commenti

commenti

Alessia Sette