Grande partecipazione a Caselle per la festa propiziatoria di Sant’Antonio


I Giovani Agricoltori e la comunità cittadina hanno celebrato il santo patrono degli animali. Una festa di piazza tra antiche tradizioni e la speranza di un anno fortunato.

di Alessia Sette

2Caselle – Il 2016 sarà per la città un anno ricco di iniziative e nuove proposte, e partendo dalla festa di Sant’Antonio Abate appena conclusa, si possono osservare i primi risultati. I Giovani Agricoltori, infatti, nella serata di sabato 9 gennaio, hanno allestito in Piazza Boschiassi, il toccante Gran falò in onore del Santo, in cui lo sfavillio del fuoco ha simboleggiato i ringraziamenti per l’anno passato e gli auguri e i buoni auspici per quello nuovo. L’evento è stati accompagnati da musiche e danze, e grazie alla partecipazione degli Alpini è stato allestito uno stand per la distribuzione di cioccolata calda, vin brulè e dolci. Nonostante il freddo , molti cittadini hanno partecipato a questa serata rendendo l’atmosfera ancora più coinvolgente.

Domenica 10 gennaio, dopo la celebrazione della santa messa, Don Claudio nella tarda mattinata ha dato la benedizione a tutti gli animali e ai mezzi agricoli presenti: circa un centinaio di trattori e animali domestici e non hanno invaso via Cravero, rendendo ancora più manifesto lo spirito della Festa. “Quest anno abbiamo voluto proporre qualcosa di nuovo: oltre alla festa domenicale, abbiamo pensato a un grande falò  – raccontano i Giovani Agricoltori – e i risultati hanno confermato la buon riuscita dell’iniziativa. Altra novità sono stati i trattori elettrici per bambini, e il fatto che si potessero portare i propri animali. Siamo felici che tutto questo abbia coinvolto grandi e piccini, e nei mesi successivi proporremo altre occasioni di festa”.


Commenti

commenti

Alessia Sette