Nuovo appalto per il taglio del verde: via Tecnoverde, arriva Green Garden


22BORGARO – Alla fine di maggio è partito il nuovo appalto che, prevedendo la tecnica del mulching, dovrebbe garantire un servizio migliore.

di Giada Rapa

A partire da giugno è cambiata la ditta appaltatrice del servizio di manutenzione delle aree verdi per il periodo 2016/2017. La ditta precedente, la Tecnoverde, come già anticipato dal Sindaco Claudio Gambino non è stata nuovamente invitata alla gara d’appalto considerato il servizio non proprio eccellente effettuato sul territorio. Una situazione che il Gruppo Latella ha più volte affrontato in Consiglio Comunale, l’ultima volta proprio in quello del 26 maggio. “Il vero problema – spiegano i componenti della coalizione di centro destra – non è l’appalto, ma il controllo totalmente inefficiente dell’amministrazione comunale. Se un’azienda fornitrice lavora male, deve essere richiamata e devono essere applicate le penali. Il nuovo appalto ha una nuova tecnica di taglio che si chiama mulching. Vedremo cosa succederà in questi mesi”.

La nuova ditta appaltatrice, la Green Garden di Leinì, ha vinto la gara con un’offerta economica pari a 164.432,22 euro, di cui 95.918,79 euro relativi a prestazioni per l’anno 2016 e 68.513,43 euro da imputarsi al bilancio 2017. Tra le novità del capitolato c’è appunto la tecnica del mulching (un sistema di taglio che tritura completamente l’erba) che, come affermato dal Vicesindaco Federica Burdisso, dovrebbe migliorare la qualità del servizio sul nostro territorio. Inoltre, come richiesto dal Gruppo Latella, potrebbe essere inserito sul sito web del Comune il programma dettagliato dei tagli.


Commenti

commenti