LA RIFLESSIONE – Un anno con SullaScia.net


La testata giornalistica spegne la sua prima candelina. Risale, infatti al 15 giugno del 2015 la pubblicazione del primo articolo sul sito on line del periodico, affiancato qualche mese dopo dalla versione cartacea.

di Giada Rapa

La redazione di SullaScia.net - Da sinistra: Giada Rapa, Marco Cavicchioli, Alessia Sette, Gianni D'Amelio, Cristiano Cravero

La redazione di SullaScia.net – Da sinistra: Giada Rapa, Marco Cavicchioli, Alessia Sette, Gianni D’Amelio, Cristiano Cravero

BORGARO/MAPPANO/CASELLE/TORINO – Un paio di mesi fa, quando aspettavamo con ansia l’arrivo al primo traguardo, pensavamo di festeggiare “in grande” questo evento che per noi è motivo di grande orgoglio. Nelle ultime settimane però siamo stati colpiti da avvenimenti personali particolarmente spiacevoli e la voglia di festeggiare si è andata riducendo sempre più. Tuttavia è giusto sollevarci un po’ il morale sottolineando questa ricorrenza, questo prima candelina, questo importante passo nel mondo dell’editoria dell’Agenzia di Sviluppo Territoriale Sinapsi. Promettendo, nello stesso tempo, che la festa è solo rimandata di qualche settimana e che verrà proposta pubblicamente con voi lettori, che da mesi ci premiate con un’attenzione quotidiana che a volte ha dell’incredibile.

Un primo anno, dicevamo, che non è stato facile come potrebbe sembrare dall’esterno, fatto di impegno, sacrifici, discussioni, confronti. In redazione ci sono Gianni D’Amelio e Marco Cavicchioli, gli ottimisti del gruppo, che vedono il lato positivo in ogni cosa, ogni ostacolo un’occasione per migliorarsi e migliorare. Ci sono io, quella che vede il mondo più in nero che in bianco, a riportare “l’equilibrio” e ci sono Alessia Sette e Cristiano Cravero, due cronisti preparati che non fanno mai mancare la loro opinione sulle scelte prese.

Quando un anno fa abbiamo iniziato questa avventura, non pensavo che avremmo ottenuto questi risultati per quanto riguarda la parte web del giornale. Non era in programma la versione cartacea, ma una serie di eventi ci ha portato a imbarcarci anche in quest’impresa facendomi assumere la carica di Direttore Responsabile, ruolo che sto ancora imparando a gestire. E per la serie “abbiamo fatto 30, facciamo 31”, in questi ultimi giorni abbiamo iniziato a muoverci anche su Torino, ad iniziare dal quartiere San Salvario, con l’intenzione di portare a due le uscite cartacee mensili di SullaScia.net. Una nel capoluogo, e una per le realtà di Borgaro, Caselle e Mappano.

Per adesso ci fermiamo qui, ma in futuro potremmo decidere di espanderci ancora di più, vedremo cosa succederà e ai risultati che otterremo. Di sicuro continueremo a mettere il massimo impegno, come stiamo facendo in questo momento, e nel rispetto degli altri.


Commenti

commenti