Gruppo Latella: sui tributi comunali “qualcuno paga, altri hanno lo sconto”


1BORGARO – La forza di minoranza va all’attacco. Contestata la delibera di Giunta comunale di fine luglio sul recupero parziale di imposte imposte e tasse da parte di due aziende del territorio.

“Questa maggioranza continua a decidere da sola, senza rispetto né dei cittadini né degli altri gruppi consiliari”. E’ questo l’incipit del comunicato stampa diffuso lunedì scorso dal Gruppo Latella in merito ad una delibera di Giunta (la n 90 del 28.07.16) che di fatto, con una scrittura transattiva tra le parti, rateizza un debito pregresso su IMU, ICI, TASI e TOSAP a carico di due aziende dislocate sul territorio, senza fare pagare alle stesse nessuna sanzione amministrativa. Con l’obiettivo di incassare il più possibile e venire in parte incontro alle difficoltà economiche manifestate dalle due ditte.

“La Giunta – contestano Marco Latella, Cristiana Sciandra e Alessandro Ferricchio – ha deciso di scontare 100.900,09 euro chiedendo alle società Dobell spa e Ibelco srl solo 427.650,16 euro. L’accordo prevede che questo importo venga corrisposto in comode rate mensili per i prossimi 5 anni”. A questo punto – si chiedono i tre consiglieri di centro destra – non resta che porre alcune domande: Quale messaggio verrà dato ai cittadini che hanno sempre pagato o a coloro che,

in difficoltà, hanno ricevuto le cartelle da Equitalia? Le società che hanno accumulato un debito così alto negli anni, riusciranno a rispettare l’accordo e a pagare contemporaneamente le tasse attuali? Una scelta così importante doveva passare solo tramite la ristretta Giunta? La maggioranza come penserà di agire nei confronti di tutti gli altri debitori? Riceveranno lo stesso trattamento o si creeranno situazioni di serie A e serie B? Speravano che nessuno se ne accorgesse, deliberando in prossimità delle ferie? I gadget della campagna elettorale della lista Gambino Sindaco erano per caso dei pennarelli della società sopra citata?”.

Il comunicato stampa si chiude con un rimando: “Ai cittadini ogni risposta…”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio