Disservizi postali, in alcune zone di Borgaro da tempo non arriva più la corrispondenza


“In quasi due mesi abbiamo visto il postino 3 volte” commentano alcuni cittadini. Molti si sono rivolti all’amministrazione comunale che, pur confermando il disagio, non ha competenza in merito.

di Giada Rapa

Borgaro – Pochi giorni fa un servizio del Telegiornale Regionale parlava dei disservizi postali della città di Torino. La città di Borgaro purtroppo non è da meno e non è certo la prima volta che viene affrontato l’argomento. Nelle ultime settimane, però, le polemiche si sono intensificate e molti cittadini hanno rivolto le loro lamentele alla nostra redazione e all’amministrazione comunale. Il Sindaco Claudio Gambino, pur confermando i disagi, ammette di non avere competenza in merito.

E mentre si cerca una soluzione, i cittadini non ricevono la loro corrispondenza, rischiando anche di ritardare pagamenti di utenze e perdere importanti comunicazioni bancarie, proprio come è successo a un cittadino, residente in via Lattes, che racconta la sua esperienza. “Negli ultimi mesi ho visto il postino soltanto 3 volte. Verso metà novembre, prima che la posta non venisse più consegnata regolarmente, il 7 dicembre quando mi è stata consegnata una rivista alla quale sono abbonato con il cellophan già aperto e l’ultima il 27 dicembre, quando mi è stata recapitata, in pessime condizioni, la posta di qualcun altro. In questo periodo mi sono recato due volte presso il Centro di Smistamento di Caselle, dove ho recuperato la mia posta arretrata, tra cui una importante comunicazione della banca. Ho anche effettuato una segnalazione di disservizio via internet al Servizio Clienti, ma non ho ancora ricevuto una risposta”.

Dall’Ufficio postale di via Settimo sminuiscono il fenomeno affermando che a loro non è arrivata nessuna protesta da parte dei cittadini, rimandando le responsabilità al Centro di Smistamento di Caselle l’unico addetto alla consegna della posta in zona.


Commenti

commenti