Borgaro: al parco Don Banche tornerà la statua dedicata allo storico parroco


Dopo diversi anni dal furto del busto, la statua del religioso tornerà nell’area verde di via Garibaldi a lui dedicato. Un ulteriore intervento per riqualificare la zona dopo la realizzazione della piastra sportiva polivalente di questa estate.

di Giada Rapa

Borgaro – Soprattutto in quest’ultimo mandato amministrativo, il parco Don Banche è stato oggetto di diverse attenzioni da parte di chi governa la città. Nel 2014 è stata inaugurata la prima area cani del territorio, mentre il 2017 è senz’altro stato l’anno dello sport. In occasione del Settembre Borgarese è infatti stata inaugurata una piastra polivalente che permetterà ai ragazzi che frequentano l’area verde di giocare sia a basket che a pallavolo, mentre è stato recintato il campetto da calcio a cui è stato montato anche un manto di erba sintetica. Ora un ulteriore passo per la riqualificazione passa attraverso il ritorno della statua del parroco a cui il parco è dedicato.

Nel 2013, in busto di bronzo di Don Banche che da sempre capeggiava all’interno del parco è infatti stato trafugato e da allora è sempre mancato il simbolo di quel religioso che tanto ha fatto per la città e che in tanti ricordano ancora con affetto. La Giunta comunale  ha deciso qualche giorno fa di arricchire il parco con una nuova opera, in vetro resina e patinata in bronzo, alta due metri che raffigurerà il sacerdote con l’abito talare. Un intervento per il quale è stata fissata la somma limite di 15.000 euro. “Sappiamo che è un impegno economico non da poco, ma l’abbiamo ritenuto giusto per un personaggio così importante nella vita e nella memoria borgarese” ha spiegato il capogruppo di maggioranza Beppe Ponchione. “Quest’anno ci siamo dedicati in modo particolare al parco Don Banche, proponendo la possibilità di praticare diverse attività sportive che stanno riportando i giovani in quell’area. Era corretto, quindi, ridare la giusta dignità all’uomo cui il parco è dedicato, che ha sempre dato tanto alla città e che è sempre stato particolarmente attaccato ai giovani” ha commentato il Sindaco Claudio Gambino.

A distanza di 4 anni dall’episodio increscioso che si verificò nel parco, finalmente la maggioranza pone rimedio. Meglio tardi che mai, verrebbe da dire” commenta Marco Latella, che prosegue nella speranza che il fatto accorso nel 2013 non si ripeta in tempi brevi. “Mi auguro e ci auguriamo che l’amministrazione abbia apportato anche tutte le necessarie accortezze del caso per evitare che da qui a due-tre mesi, qualche vandalo, perché di questo parliamo, porti via, distrugga o danneggi un simbolo per Borgaro”.

 


Commenti

commenti