Assemblea Pro Loco Borgaro: un momento per fare il punto della situazione e programmare il futuro


Nel corso dell’incontro, il gruppo dirigente del sodalizio ha espresso l’intenzione di continuare nell’intento di una programmazione annuale comune condivisa con le altre associazioni.

di Giada Rapa

Borgaro – Sabato 30 giugno, presso i locali di Villa Tapparelli si è svolta l’Assemblea dei Soci della Pro Loco. Un’occasione per fare il punto della situazione in merito all’anno 2017, che ha visto l’affiliazione di 280 membri, entrate pari a 51.437,43 euro e uscite per 53.158,38 euro. “Tuttavia, al 1° gennaio 2018 il saldo del conto era di 108,29 euro” ha sottolineato Mario Pizza, spiegando che la Pro Loco ha anticipato alcune spese che sono poi state rimborsate dai contributi comunali.

Oltre agli aspetti prettamente tecnici, è stata anche un’occasione di confronto. Mario Bertino, presidente dell’associazione Pensionati Borgaresi, ha infatti sottolineato la necessità di un unico coordinatore per le 44 associazioni che al momento svolgono le proprie attività sul territorio. “Su questo punto pensiamo di fare una riunione verso fine anno – ha commentato il Presidente della Pro Loco Tommaso Villani – al fine di stilare annualmente un calendario concordato in via previsionale. Molto spesso infatti gli eventi si accavallano o le associazioni sono costrette a rimandare per evitare concomitanze, con conseguente spreco di risorse non solo umane, ma anche economiche”.

Durante la discussione, Villani ha anche fatto un “appello” per reclutare nuovi volontari. “Purtroppo gli associati sono sempre di meno, ma se qualcuno desidera avvicinarsi alla nostra realtà siamo pronti ad accogliere tutti a braccia aperte. Non dobbiamo dimenticare infatti che i volontari sottraggono tempo e affetto alle proprie famiglie, e con maggiori forze in campo ci sarebbe un migliore impiego dei ruoli e più rotazione”.


Commenti

commenti