Borgaro: approvato il Bilancio di Previsione, nessun aumento di tasse per il 2018


Il documento finanziario è stato approvato a maggioranza nella seduta consiliare di ieri, martedì 27 marzo. Bocciate le tre mozioni dell’opposizione all’ordine del giorno.

di G. D’A.

L’assessore Gianluigi Casotti

Borgaro – Nonostante i diversi punti “pesanti” in discussione, l’assise consiliare cittadina si è conclusa in meno di due ore. Una seduta in larga parte dedicata alla materia economica, che ha visto come conclusione l’approvazione del Bilancio di Previsione 2018.

TASSE E TARIFFE – Tutto rimane invariato rispetto all’anno scorso in materia di IMU, TASI, TARI e di Addizionale IRPEF sui redditi delle persone fisiche. Rispetto alla tassa rifiuti, smentite le voci di un ipotetico aumento delle bollette annunciato dalle dichiarazioni dell’assessore al Bilancio di Caselle che erroneamente lunedì nel Consiglio Comunale della città dell’aeroporto aveva parlato di aumento generalizzato della tassa a Caselle, Leinì e Borgaro per via della nascita del Comune di Mappano. “Anche quest’anno – ha commentato il Sindaco Claudio Gambino – teniamo fede al nostro impegno elettorale di non aumentare le tasse ai cittadini”.

DUP E BILANCIO PREVISIONALE – A presentare il Documento Unico di Programmazione 2018/2020 ci hanno pensato l’assessore Gianluigi Casotti e il Sindaco. “Per l’anno in corso – ha sostenuto Gambino anticipando anche la discussione sul Bilancio 2018 – presto procederemo al secondo lotto di asfaltatura di diverse vie della città, in primis via Diaz e dell’area mercatale di piazzale Grande Torino, stiamo lavorando alla riqualificazione di via Lanzo e di via Svizzera, completeremo il piano di installazione delle telecamere per avere più zone coperte e migliori immagini registrate dai nuovi macchinari”. Sul Previsionale, invece, Casotti ha spiegato che il documento, definito storico, chiude in pareggio a 17 milioni e 500 mila euro, di cui 10 milioni di sole partite correnti. “Avere perso Mappano ha fatto diminuire le entrate, ma anche le spese e ritengo che questo documento si avvicinerà molto a quello consuntivo di fine anno”.

L’OPPOSIZIONE ARRABBIATA – I 5 consiglieri di minoranza del Gruppo Latella e del Movimento 5 Stelle hanno rivolto dure critiche al DUP e al Previsionale, definendo il primo un libro dei sogni sempre uguale agli anni passati. Per questo il loro voto è stato negativo. Gli animi si sono però accesi verso la fine della seduta quando senza la maggioranza in blocco ha sonoramente bocciato le due mozioni dei grillini, che chiedevano l’istituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze e la messa in sicurezza per i pedoni della discesa delle auto da piazza Agorà, e quella del Gruppo Latella di apporre un’altra targa, dopo quella presenta al cimitero, nelle vie più centrali della città in commemorazione delle vittime delle Foibe. “Al Consiglio dei Ragazzi e alla messa in sicurezza della discesa già ci stiamo pensando noi – hanno risposto alcuni assessori – mentre nessuna altra targa sulle Foibe sarà affissa sul territorio comunale” ha chiuso la discussione il Sindaco, annullando di fatto una decisione che la stessa maggioranza aveva votato in commissione consiliare.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio