Borgaro: tanto colore per la Festa dei Parchi


Ottimo riscontro per la terza edizione della manifestazione, che già dal primo mattino di ieri ha visto la partecipazione di tanti borgaresi. Intitolati il giardino di via Santa Caterina a Costantino Vianzone e quello di via Lanzo a Peppino Impastato.

di Giada Rapa

La Festa dei Parchi Borgaresi si riconferma un evento che piace alla cittadinanza. Quest’anno in modo particolare la scelta del Comitato di Valorizzazione dei Parchi Borgaresi di optare per una camminata comunitaria al posto della consueta biciclettata ha attirato di più i nostri concittadini.

Una festa, quella di domenica 9 settembre, iniziata a ritmo di musica alle 9.30 presso la Pista di Atletica Pietro Mennea con il Risveglio Muscolare Pilates curato dalle istruttrici Francesca Gaido e Simona Bellezza, seguita dalla prima intitolazione della giornata, ovvero quella a Costantino Vianzone, artigiano borgarese che 100 anni fa inventò il bicicletto, presso il giardino di via Santa Caterina. “Siamo molto contenti della partecipazione a questa giornata – ha commentato il Sindaco Claudio Gambino – e ringrazio soprattutto le mamme e i bambini che sono intervenuti. Oggi siamo alla terza edizione della Festa dei Parchi, una festa che quest’anno vede la partecipazione di moltissime realtà del territorio. Questa prima tappa è tutta dedicata a un nostro concittadino, che in questo modo vogliamo rendere celebre”.

Piccola pausa al Parco Arcobaleno, in via Ciriè, protagonista di una vera e propria “Esplosione di Colori” che ha divertito grandi e piccini. Qui, i Soci COOP hanno offerto a tutti bevande dissetanti e golose brioches. La camminata è poi proseguita per il giardino di via Lanzo, che è stato intitolato a Peppino Impastato, di cui quest’anno ricorrono i 40 anni dalla morte. La festa è proseguita al Parco Don Banche, che soprattutto a partire dal pomeriggio è stato protagonista di una giornata fatta di sport e di musica.


Commenti

commenti