Borgaro: grande partecipazione per il terzo appuntamento con il folklore lucano


La serata, organizzata dall’associazione Orazio Flacco ha visto la partecipazione di numerosi gruppi lucani del Piemonte. Presentati in anteprima la canzone e il video di “Matera: il sogno si avvera” del cantautore Antonio Labate.

di Giada Rapa

Borgaro – Una serata di danze, musiche e tradizioni lucane per “riscoprire” la propria terra, con una bella e succosa anguriata finale. Sono questi gli ingredienti del terzo appuntamento con il Folklore Lucano, organizzato dall’associazione Orazio Flacco di Borgaro, evento svoltosi presso la Sala Polivalente di Cascina Nuova sabato 7 luglio a partire dalle 21 che ha ottenuto una numerosa partecipazione.

A presentare la serata Maria Celano, Presidentessa dell’associazione culturale Magna Grecia Lucana, che ha introdotto il video e la canzone “Matera: il sogno si avvera” del cantautore “di cuore, testa, mani e piediAntonio Labate. Una visione in anteprima, realizzata per omaggiare Matera quale Capitale della Cultura 2019 che ha richiamato anche gruppi di lucani provenienti da tutto il Piemonte. “Ora Matera è all’attenzione del mondo. Io però ho voluto far sentire questa canzone prima di tutto ai lucani che sono lontani e portano la nostra terra nel cuore, cercando di preservare e valorizzarne le tradizioni” ha spiegato Labate. Una canzone e un video intensi ed emozionanti, che descrivono in modo vivido attraverso immagini e parole quello che è veramente la città di Matera, suggestiva e piena di bellezze. “In alcune sequenze si può anche scorgere un falco: un uccello che amo particolarmente e che per me è il simbolo di Dio che mi protegge” ha ancora commentato Labate, che nel corso della serata ha rallegrato i presenti con altre sue composizioni, cantate e suonate con la sua chitarra. Non sono mancate musiche e costumi tradizionali grazie al gruppo folcloristico de I Lucanti di Piossasco e dell’associazione Amici della Lucania di Asti, che hanno portato in scena “una rappresentazione sui briganti, nel periodo di rivolta per l’assedio dei piemontesi” come spiegato da Luisa Arcomano. “Una versione pacifica per portare in giro un po’ di storia del periodo e rispolverare le tradizioni”.

Sul palco non potevano poi mancare Raffaele Terlizzi, Presidente di Orazio Flacco e il Sindaco di Borgaro Claudio Gambino, il quale ha sottolineato come sia bello e importante che un’associazione tenga viva le proprie tradizioni, definendo Terlizzi un vero e proprio “sasso di Matera”. Terlizzi invece, dopo aver ringraziato il Direttivo per l’impegno nell’organizzazione della serata, ha anche annunciato che si sta lavorando per organizzare un tour in Basilicata proprio in occasione di Matera 2019.


Commenti

commenti