Sciopero dei vigili a Borgaro: “Non vogliamo lavorare meno, vogliamo lavorare bene”


Pessimi rapporti con il comandante, blocco delle mobilità e carichi di lavoro eccessivi: queste le motivazioni riportate nei volantini che alcuni agenti hanno distribuito al mercato di ieri pomeriggio, giovedì 22 novembre, durante l’agitazione che ha avuto un’alta adesione. “Se non si apre un dialogo tra le parti continueremo su questa strada”.

di Giada Rapa

La spunta dei banchi ieri è stata fatta dall’addetta all’ufficio Commercio

Borgaro – Nel turno pomeridiano di ieri, i vigili della municipale hanno scioperato, girando per il mercato e distribuendo volantini per informare la popolazione sulle cause che hanno portato a prendere questa decisione. “Non ci siamo mai tirati indietro di fronte al lavoro. Non vogliamo lavorare meno, vogliamo lavorare bene” scrivono i membri della Polizia Locale, accompagnati da Piero Primucci, Segretario Regionale del DICCAP, il Dipartimento Autonomie Locali e Polizia Locale che ha indetto lo sciopero.

“Gli operatori che hanno condiviso e sottoscritto lo stato di agitazione non sono tutti appartenenti al mio sindacato, ma abbiamo cercato di superare l’appartenenza sindacale proprio perché ritengo che quello che veniva espresso dai lavoratori meritasse di essere preso in considerazione. Dobbiamo dare la precedenza ai lavoratori, cercando di dare risposte” ha commentato Primucci, sottolineando nuovamente la mancanza di dialogo intercorsa tra le parti e che anzi i tentativi di mediazione hanno portato solo a un inasprimento delle posizioni. “Continueremo su questa strada, perché in alcuni casi lavorare male è peggio di non lavorare, auspicando un incontro con l’amministrazione e con il comandante”.

Alta l’adesione allo sciopero. Tra le vie del mercato c’erano  quattro agenti, altri due erano stati precettati per assicurare i servizi minimi di pubblica utilità, un altro era in malattia, un altro ancora impossibilitato ad essere presente. La sensazione è che comunque ci sia molta unità di intenti tra i dipendenti.

Non di questo avviso il Sindaco Claudio Gambino. “I numeri dell’adesione allo sciopero si commentano da soli poichè nel turno odierno solo uno ha fattivamente scioperato, ma nonostante tutto continuo a essere aperto alla prospettiva del dialogo proprio come lo ero prima”. Al momento non rilascia invece dichiarazioni il comandante Massimo Linarello. Dalla parte dei vigili il consigliere comunale di minoranza Marco Latella, che ribadisce quanto già dichiarato nei giorni precedenti. “È drammatico che i nostri agenti, che hanno sempre lavorato con impegno, abbiano deciso di scioperare. Ed è drammatico che l’amministrazione non sia al loro fianco, visto che ci sono fior di documentazioni in cui vengono ben identificate le motivazioni. Chiedo che ci si sieda a un tavolo per analizzare le problematiche. Se l’amministrazione vuole il bene di Borgaro e dei suoi cittadini deve trovare una soluzione e non fare muro contro muro”.


Commenti

commenti