VOLONTARIATO – La Croce Verde, sezione di Borgaro e Caselle, in prima linea anche in piazza


Tanti militi, insieme ai volontari dei Lions Club Venaria Reale Host e Satellite Caselle Airport, hanno dedicato la giornata di domenica 30 settembre, durante la Fiera di Borgaro, per sensibilizzare le persone sulle malattie del glaucoma e del diabete.  

di Mauro Giordano

Negli ultimi giorni del mese di settembre la chiesa cattolica cristiana venera il culto dei suoi santi martiri Cosma e Damiano chiamati anche i “Santi medici“. A loro è dedicata la città di Borgaro che proprio in quei giorni celebra la festa patronale. Perfettamente inserito in questo contesto, il Lions Club Venaria Reale Host, unitamente al Lions Club Satellite Caselle Airport ed alla Croce Verde Torino -Sezione di Borgaro-Caselle, hanno organizzato una giornata di sensibilizzazione al problema patologico di due importanti malattie: il glaucoma (anomala pressione del sangue nel bulbo oculare) e il diabete ( anomalo aumento dello zucchero nel sangue).

E’ stata dunque una occasione per tenere alta l’attenzione dei cittadini su questi due aspetti clinici che, se trascurati, determinano una qualità di vita molto bassa, con progressioni fino alla cecità. Dunque la giornata di domenica 30 settembre, ha visto impegnati gli organizzatori dell’evento di entrambi i club, i medici diagnosti, ed i numerosi militi della Croce Verde che si sono prestati per rendere efficace e quanto mai accogliente il punto di riferimento approntato su piazza della Repubblica, a Borgaro, per l’intera giornata. Moltissima l’attenzione del pubblico festante, che vagava per la Fiera del paese, e molto lavoro per gli addetti agli esami e alle prove della glicemia e del glaucoma.

I soci di entrambi i club Lions, ottimi organizzatori dell’evento, ci ricordavano che proprio grazie a questa “mission” che ininterrottamente ripetono dal 1982,, sono riusciti a testare ben 30.000 pazienti con grande soddisfazione di coloro che si sono sottoposti gratuitamente agli esami e con la massima garanzia dell’assoluto anonimato. L’impegno dei Lions avviene tre volte l’anno: a Caselle, a Borgaro e a Viù, nelle rispettive Fiere patronali. Ad ogni Fiera sono mediamente 400 le persone che si sottopongono alle visite, la dove poi vi siano elementi di attenzione alla malattia, il paziente viene indirizzato al medico curante e/o specialista a seconda dei bisogni.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio