Borgaro in campo per la Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo


Piazza della Repubblica si è tinta di blu, prima con all’intervento dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo, poi con le attività promosse dall’associazione Con_Tatto, che si occupa quotidianamente di ragazzi affetti da autismo.

di Giada Rapa

Borgaro – In occasione della Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, in Piazza della Repubblica -uno dei fulcri della vita cittadina- si sono svolte diverse iniziative di sensibilizzazione sul tema, al fine di contrastare la discriminazione e l’isolamento di cui sono ancora vittime le persone autistiche e i loro familiari

I primi a scendere in piazza sono stati i ragazzi dell’Istituto Comprensivo, tutti con un cuore blu -colore simbolo della giornata- recante la scritta “Tutti per uno, Uno per tutti”. “La diversità è ricchezza” ha ricordato la Dirigente Scolastica Lucrezia Russo. “Quella di oggi è una battaglia di civiltà: i bambini autistici hanno il diritto di vederci unire le forze affinché si realizzino le loro potenzialità e vivano felici nella società. Ogni bambino è diverso dall’altro, ogni bambino è speciale e unico”. Le diverse classi hanno poi letto alcune poesie e riflessioni che trattano proprio il tema dell’autismo e intonato la canzone “Bili Bilunga, il bambino dei boschi”, di Francesco e Cristina Pivetta sulla sindrome di Asperger.

Nel pomeriggio, invece, è stato il momento dell’associazione borgarese “Con_Tatto”, che quotidianamente si occupa di ragazze e ragazzi con autismo ma anche supportando le loro famiglie, dal punto di vista informativo, formativo, educativo e psicologico. Nel corso della manifestazione non poteva mancare la mascotte dell’associazione, La Capra Blu -che insieme ad altri personaggi è la protagonista di un fumetto che parla proprio di autismo, creato da Fabio Scibetta– che ha inoltre visitato alcuni luoghi della città durante la mattinata. “Lo scopo di questa giornata -ha commentato la Presidente Alessia Lo Certo– è quella di far conoscere la nostra realtà sul territorio e di informare sul tema dell’autismo. Il tema di quest’anno era l’importanza di fare rete: per questo abbiamo chiesto l’appoggio del Comune, con l’aiuto dei ragazzi del Centro Giò, dell’Oratorio, dell’Istituto Comprensivo e della Pro Loco”.

Durante il pomeriggio in piazza è anche stato steso uno striscione, che è stato riempito da tante impronte blu. Nel tardo pomeriggio lo striscione è stato poi esposto presso la facciata del Palazzo Civico.


Commenti

commenti