È Lorenzo Terlizzi il primo sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Borgaro


L’investitura ufficiale è arrivata giovedì 23 maggio, proprio in occasione della Giornata della Legalità. Una data scelta non a caso perché, come ricordato dalla Dirigente Scolastica, “la mafia ha paura della scuola”.

di Giada
Rapa

Il primo sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Borgaro è Lorenzo Terlizzi. Eletto nella giornata di mercoledì 22 maggio, il ragazzo ha ricevuto la fascia tricolore e una copia della Costituzione Italiana nella mattinata di ieri, giovedì 23 maggio, presso la Sala Polivalente di Cascina Nuova. Una data non casuale, che ricorda i 27 anni dalla Strage di Capaci, in cui perse la vita il magistrato Giovanni Falcone insieme alla moglie e a tre uomini della sua scorta. “Questa giornata è stata scelta proprio perché, come diceva Antonino CaponettoLa mafia teme più la scuola della giustizia‘” ha spiegato la Dirigente Scolastica Lucrezia Russo, ricordando ai ragazzi l’importanza della cittadinanza attiva e del prendere posizione andando oltre la salvaguardia degli interessi personali.

In attesa di conoscere il vincitore delle elezioni, i quattro candidati sindaci si sono nuovamente presentati ai compagni illustrando brevemente i loro progetti. Lorenzo Terlizzi, del gruppo Our School Our Future, che ha presentato un progetto per meglio utilizzare gli spazi esterni alla scuola, con attrezzature sportive e panchine da utilizzare durante l’intervallo; Carlotta Capolongo de I Rivoluzionari, che hanno proposto di abbellire la città con la realizzazione di murales e dipinti grazie alla collaborazione di diversi artisti; Elisa De Ambrosiis del gruppo Gli Ecologisti, con la possibilità di installare biciclette nei punti più frequentati della città che, al raggiungimento di un certo numero di chilometri, permettono di ottenere sconti nei negozi aderenti e Giulia Salini de I Petalosi, che hanno proposto una ristrutturazione generale del cortile della scuola con la piantumazione di fiori e piante e la realizzazione di un’area funzionale allo svolgimento dell’ora di Scienze Motorie nei mesi adeguati.

Poi si è passati alla cerimonia di proclamazione, durante la quale anche agli altri componenti della Giunta è stata consegnata una copia della Costituzione. “Vorrei ringraziare il Comune per questa splendida attività formativa, i professori che ci hanno aiutato e tutti i compagni che ci hanno sostenuto durante questa campagna” ha commentato il neo Sindaco del CCRR.


Commenti

commenti