Borgaro: più sedie e tavoli in strada per bere un caffè, ma anche tappetini per fare ginnastica


Sono in tutto 6 i bar che hanno fatto richiesta di occupazione di suolo pubblico per ampliare i loro spazi di vendita. Allenamenti all’aperto per la palestra Fitlab.

Come privisto nel Decreto rilancio, tra le tante misure contro la diffusione del Covid-19 il Governo ha sospeso fino al 31 ottobre il pagamento della Tosap, Tassa per occupazione del suolo pubblico, per ampliare gli spazi di vendita delle attività commerciali. Un tributo comunale normato e riscosso dai comuni, i quali hanno dovuto sospendere temporaneamente i rispettivi regolamenti in materia. Un provvedimento che in parte cambia anche gli scenari cittadini, in molti casi togliendo qualche parcheggio, ma aumentando gli spazi pedonali.

Nel caso del Comune di Borgaro, sono stati 6 i bar che hanno fatto richiesta di maggiore suolo pubblico gratuito fino in autunno. Come primo risultato abbiamo visto nei giorni scorsi comparire sedie e tavoli in piazza Vittorio Veneto, tra la Cascina Torazza e Palazzo Civico, con un effetto estetico nuovo e suggestivo. Da ieri, 5 giugno, stessa cosa è consentita in piazza Europa e via Costituente, che, in modo continuativo o in alcune fasce orarie, saranno parzialmente chiuse al traffico. L’area interessata in via Costituente è il tratto compreso tra via Santa Cristina e via Roma, che resterà chiusa h24, mentre non si potrà circolare in piazza Europa, dal lunedì al sabato dalle 21 alle 24, la domenica e i festivi dalle 15 alle 24.

Più spazio anche alle realtà commerciali sportive. Da alcuni giorni, infatti, la palestra Fitlab è stata la prima ad accogliere la proposta dell’amministrazione comunale di estendere, viste le stringenti restrizioni al momento in vigore, gli allenamenti in aree verdi della città. Tutti i giorni, dalle 18 alle 20, previa iscrizione, chiunque potrà partecipare alle lezioni open air che si stanno svolgendo presso la pista di atletica Mennea di via Bertino.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio