Borgaro: l’Istituto Comprensivo dice “Stop al Bullismo e al Cyberbullismo”


Un gruppo interclasse di ragazzi e ragazze della Scuola Secondaria di Primo Grado ha partecipato -in rappresentanza di tutte le scuole italiane- all’omonimo Calendario promosso da Fabio De Nunzio e dal Comitato UISP Ciriè Settimo Chivasso.

di Giada Rapa

NUMERO DI DICEMBRE DI SULLASCIA.NET LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

L’Istituto Comprensivo di Borgaro Torinese e la sua Dirigente Scolastica Lucrezia Russo si sono sempre dimostrati attenti e sensibili su tematiche quali legalità, abbattimento delle discriminazioni, contrasto a bullismo e cyberbullismo. E proprio su questo fenomeno -tristemente in aumento, culminato anche con casi di suicidio- giovedì 15 dicembre l’Istituto è stato protagonista, con la presentazione del Calendario “Stop al Bullismo e al Cyberbullismo 2023”.

Un progetto di sensibilizzazione promosso dall’associazione Bullismo, No Grazie presieduta da Fabio De Nunzio -volto storico di Striscia la Notizia e inviato della Rai– e dal Comitato UISP Ciriè Settimo Chivasso, in collaborazione con le associazioni sportive Hockey Breganze -realtà del Veneto- l’US Borgonuovo Settimo e proprio l’Istituto Comprensivo di Borgaro, che con un gruppo interclasse di 35 tra ragazzi e ragazze della Scuola Secondaria di Primo Grado ha partecipato ad alcuni scatti di questa campagna di sensibilizzazione che toccherà tutta l’Italia.

“Per i nostri ragazzi è stata una fantastica esperienza -ha commentato la Dirigente Russo- perché oltre a metterci la faccia hanno potuto far ascoltare la propria voce. Tante volte, infatti, i giovani non si sentono ascoltati da noi adulti e si chiudono in se stessi. Per me un tema fondamentale che veicola il Calendario è proprio quello del silenzio: il silenzio che spesso arriva dalle istituzioni, ma soprattutto il silenzio di coloro che, di fronte a fenomeni prevaricatori, non interviene. Un atteggiamento che non fa altro che aumentare il disagio delle vittime, che si sentono ancora più isolate”.

Presenti all’evento di presentazione anche De Nunzio -che ha sottolineato come, quest’anno, si sia scelto di inserire anche scatti di atteggiamenti positivi per veicolare un messaggio di speranza e integrazione- di Lisa Sella, Vicepresidentessa del Comitato Territoriale UISP -la quale ha invece incentrato il suo intervento sul fondamentale ruolo che può avere lo sport nel contrasto di bullismo e cyberbullismo- e le insegnanti Referenti per il Bullismo Vittoria Adamo e Ilaria Quero. Invitati anche il Comandante della Polizia Municipale Roberto Mattiello, il Maresciallo dei Carabinieri Fabio Fornaiolo, Lucio Geraci, Presidente del Nucleo di Protezione Civile locale e don Alessandro, tutti in rappresentanza della comunità educante del territorio.

Non sono mancate le riflessioni dei ragazzi e delle ragazze in merito alla tematica del bullismo e del cyberbullismo. Non è invece riuscito a intervenire, causa neve, Gabriele Cannone, il fotografo settimese che, insieme al collega del Veneto Donovan Gionata Coscato, ha offerto gratuitamente la propria professionalità per la realizzazione degli scatti


Commenti

commenti