Borgaro: oltre cento le letterine postate dai bambini al Giardino degli Elfi dell’Agorà


Buona risposta da parte dei piccoli e dei loro genitori all’iniziativa natalizia proposta dall’amministrazione comunale con il supporto dell’associazione Sinapsi.

dalla Redazione

Leggerle tutte è stato una tenera esperienza, che forse solo i bambini sanno regalare. Parliamo della letterine che tanti piccoli borgaresi, ma anche qualche casellese, hanno scritto a Babbo Natale e che hanno poi postato presso la buca posizionata all’interno del Giardino degli Elfi, in piazza Agorà. Oltre un centinaio i disegni, le lettere e i cartoncini di auguri che bambine e bambini hanno utilizzato per esprimere i loro desideri. Da segnalare anche una in lingua francese.

E se per le piccole le richieste maggiori hanno riguardato la bambola Barbie e i suoi accessori, i kit di trucchi e i puzzle, per i maschietti i regali più ambiti sono stati senza dubbio i super eroi, Spider Man in primis, la Play Station e la Nintendo con relativi giochi (Fifa 24, soprattutto) e i Lego.

Ma la cosa più interessante sono stati i buoni propositi. “Caro Babbo Natale, sono Martina, quest’anno penso di essermi comportata un po’ meglio rispetto all’anno scorso. Però prometto che mi comporterò ancora meglio”. Questo è solo un esempio, ma la stragrande maggioranza dei piccini ha promesso di essere più bravo nell’immediato futuro (fino al 25 dicembre, giorno dello scartamento dei regali?).

Per entrambi, anche “pretese” più comuni, come materiale scolastico, piccoli capi di abbigliamento, cani e gatti, senza dimenticare che in diversi, con tanto affetto, hanno pensato anche ai bimbi meno fortunati (“Caro Babbo Natale, tu sai che nel mondo ci sono dei bambini che non hanno una casa o un posto dove stare, oppure dei giochi. Vorrei che tu gli portassi…”) o hanno scritto “Caro Babbo Natale, anche se non riesci a portare i regali non fa nulla, ti ringrazio comunque”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio