Borgaro: tante attività per la conclusione dell’anno scolastico


Durante gli ultimi giorni di lezione, gli alunni dell’Istituto Comprensivo sono stati protagonisti di innumerevoli appuntamenti. Tra questi, il ringraziamento ai volontari della Protezione Civile.

di Giada Rapa

Tre appuntamenti con i mercatini della solidarietà e un concerto di beneficenza che ha coinvolto circa un centinaio di alunni e alunne che hanno preso parte al progetto di potenziamento musicale dell’Istituto Comprensivo – coordinato dai docenti Chiara Garbolino, Sandro Maccarrone, Olga Moretti, Barbara Somogyiova e Antonio Stizzoli – al fine di raccogliere fondi per l’associazione NutriAID del pediatra borgarese Costanzo Bellando.

Senza dimenticare la consegna, avvenuta nella mattinata del 4 giugno, a tutti gli alunni e le alunne delle classi prime, del Patentino per l’Uso Consapevole dello Smartphone: un progetto giunto ormai al terzo anno consecutivo e curato dal professor Vito Ferrauto e dalle professoresse Moretti e Scotto. E poi ancora la consegna degli attestati di partecipazione a tutti quegli studenti e studentesse che hanno partecipato al laboratorio di Scienze TOgether LAB, coordinato dal professor Riccardo Capello e dall’insegnante Daniela Di Giovanni. L’evento, svoltosi il 6 giugno, ha visto la premiazione dei giovani vincitori del contest alla presenza dell’associazione Centro Scienza Onlus che favorisce lo sviluppo e la diffusione della cultura scientifica e tecnologica – e di coloro che hanno preso parte ai giochi matematici “Giochi d’autunno” promossi dell’Università Bocconi di Milano e coordinati dall’insegnante Giuliana Concetta.

Altro appuntamento importante è stato il ringraziamento da parte di una rappresentanza dei bambini e delle bambine della Scuola Primaria verso i volontari della Protezione Civile guidati da Lucio Geraci e gli agenti della Polizia Municipale del Comandante Roberto Mattiello. “La vera solidarietà non si nutre di gesti clamorosi, ma di piccole cose” ha sottolineato la Dirigente Scolastica Lucrezia Russo agli alunni, consegnando anche a Geraci un dono speciale. L’uomo, commosso, ha rivolto un piccolo appello: quello di ricordare a genitori e nonni di attraversare sempre sulle strisce pedonali.


Commenti

commenti