Caselle: presto sulle ex provinciali per Ciriè e San Maurizio saranno attivi dei misuratori di velocità


L’obiettivo è diminuire il numero dei sinistri tra veicoli. L’amministrazione ipotizza la compilazione di 90 mila verbali in 5 anni.

 Caselle – In arrivo “nuovi occhi” sulle strade di zona pronti a sanzionare i comportamenti scorretti degli automobilisti. Parliamo delle postazioni fisse che tempo qualche mese il Comune di Caselle installerà per il rilevamento della velocità dei veicoli nei pressi dell’aeroporto, sulla ex strada provinciale n. 2 delle Valli di Lanzo e sulla ex strada provinciale n. 13 di accesso all’area del Canavese, che andranno ad affiancare quelli già esistenti per la rilevazione delle infrazioni semaforiche. Al momento è stato avviato l’iter amministrativo di noleggio per 60 mesi dell’apparecchiatura e del soft vare, che prevede l’importo di 252 mila euro a base di gara, e della concessione riguardante il servizio di gestione completa del ciclo sanzionatorio dei verbali e del recupero stragiudiziale degli importi insoluti quantificato in 1.730.000 euro (17 euro a verbale ipotizzando la compilazione di 90.000 multe in 5 anni, più 200 mila euro per il recupero degli insoluti).

“L’amministrazione Comunale di Caselle Torinese – si legge nella delibera di Giunta approvata qualche giorno fa per giustificare il provvedimento – ha intrapreso un progetto di sicurezza stradale sul territorio di competenza con l’intento di diminuire il numero dei sinistri tra veicoli. In tale progetto si ritiene inserire il controllo della velocità degli autoveicoli sulle strade di maggior percorrenza, sulle quali si sono verificati numerosi sinistri causati dal mancato rispetto dei limiti di velocità esistenti”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio