Caselle: nel secondo appuntamento di “Noi… Genitori” si è parlato di adolescenza


L’incontro, svoltosi al Centro di Aggregazione Giovanile, è stato tenuto dallo psicologo e psicoterapeuta Gianluca Poloniato. L’ultimo appuntamento, previsto per l’8 maggio, tratterà il tema dei compiti a casa.

di Giada Rapa

Caselle – Martedì 17 aprile si è svolto il secondo incontro di “Noi… Genitori”, una serie di appuntamenti gratuiti di informazione e formazione rivolti a genitori e nonni. Questa volta il tema trattato è stato “Mamma… Stasera Esco”, affrontando quindi il periodo dell’adolescenza.

“L’adolescenza è una fase molto particolare della vita, poiché avvengono molti cambiamenti. La trasformazione del loro corpo li porta a essere più impulsivi e irrazionali, spingendoli anche verso attività pericolose. Tuttavia un adolescente normale non uscirà mai da certi confini. Il fenomeno dell’’autolesionismo, per esempio, è sintomo di un disagio emotivo profondo” ha spiegato lo psicologo e psicoterapeuta Gianluca Poloniato. “Per quanto riguarda il tema di oggi, Mamma…Stasera Esco, in realtà non c’è un’età giusta per permettere ai nostri ragazzi di uscire da soli: ognuno di loro avrà infatti il proprio momento giusto per sperimentare l’autonomia. È giusto che si separino da mamma e papà per provare attività diverse, ma in un ambiente protetto” ha continuato Poloniato, ricordando che è importante fornire ai figli una base sicura dando comunque loro la possibilità di sperimentarsi attraverso esperienze alla loro portata.

“Non possono trovarsi davanti a sfide che non possono affrontare, altrimenti rinunceranno e saranno insicuri. I comportamenti rischiosi sottolineano proprio la fragilità di questi ragazzi, che devono assecondare il desiderio di allontanarsi da mamma e papà, ma ne hanno paura”. In questo periodo complicato, l’educazione svolge un ruolo fondamentale. “Se fin da piccoli non educhiamo i bambini a tollerare la frustrazione, da adolescenti avranno delle difficoltà. L’educazione di oggi è molto più affettiva di un tempo, ma occorre sempre la disciplina. I genitori devono fare i genitori, devono sapersi imporre. Se ciò non avviene, nell’immediato si verrà a creare una situazione positiva, ma poi verrà a mancare il punto di riferimento”.

Il terzo e ultimo incontro si svolgerà martedì 8 maggio, sempre dalle 18 alle 19.30 e tratterà il tema del passaggio dalle elementari alle medie e del cambiamento nello svolgimento dei compiti a casa, con la presenza della Dirigente Scolastica Loredana Meuti.


Commenti

commenti