Caselle: grande festa per l’associazione Nazionale Carabinieri in Congedo


In occasione delle celebrazioni, svoltesi domenica 23 giugno, è anche stata scoperta la targa apposta presso il Monumento ai Caduti della sede della Sezione per ricordare il Maresciallo Maggiore Mario Bosotti.

di Giada Rapa

Domenica 23 giugno, si è svolta la festa dell’associazione Nazionale Carabinieri in Congedo, Sezione “Paolo Canavera” di Caselle Torinese. Una cerimonia sempre molto sentita -che ha anche visto la partecipazione del Gruppo Storico “Carabinieri Reali 1883” di Chivasso- partita con l’alzabandiera presso la sede della Sezione, in via Bianco di Barbania, e proseguita con l’omaggio in via Savonarola presso il Monumento Ai Caduti di Nassiriya e la Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria Assunta. Il corteo è poi tornato in sezione, dove si è svolto un momento particolarmente importante della giornata.

Qui infatti è stata svelata la targa per ricordare il Maresciallo Maggiore Cavaliere Mario Bosotti, scomparso il 17 giugno 1969, che è stato Comandante della Stazione dei Carabinieri di Caselle dal 1956 al 1961. A raccontarne la storia è stata la figlia, Ellenis Bosotti, per una “testimonianza di affetto e di rispetto, un contributo alla sua memoria contro l’oblio che accompagna sempre le persone scomparse, per quanto apprezzabili esse siano state”.

La professoressa Ellenis ha poi tracciato un breve profilo biografico del padre, che presso la Caserma di Caselle fu anche vittima di un investimento a opera di alcuni sconsiderati ubriaconi, restando in pericolo di vita per diversi giorni. “Per mio padre indossare la divisa dell’arma significava stare in mezzo alla gente. Il suo lavoro era anche basato sull’intuizione, frutto del rigore della sua preparazione, dell’acutezza di osservazione e della dedizione ai valori del sacrificio, del dovere, dell’onestà e dell’altruismo. Diceva La vita nasce, si sveglia e si sorveglia. Lui riteneva il servizio come il sorvegliare la vita di tutti”.

Successivamente il corteo si è spostato in Piazza Canavera, dove è stata deposta una corona presso il Monumento al Carabiniere e si sono susseguite le orazioni ufficiali del Presidente della sezione Eugenio Esposito, del Sindaco di Caselle Luca Baracco, del Presidente della Federazione Nazionale Vigili del Fuoco Gino Gronchi e del Sindaco di Mappano Francesco Grassi. Nessuna rappresentanza, invece, da parte del Comune di Borgaro.


Commenti

commenti