Caselle e Borgaro: successo per la prima “Domenica della Natura”


L’iniziativa, portata in campo dei ragazzi di Progetto Madre Natura, ha raccolto una buona adesione, nonostante il tempo incerto. Tra i partecipanti, anche bambini.

di Giada Rapa

Le previsioni meteorologiche non facevano promettere bene, e qualche goccia di pioggia ha rischiato di far saltare il primo appuntamento con le “Domeniche della Natura”, promosse da alcuni ragazzi di Borgaro e Caselle aderenti al Progetto Madre Natura, che si ispira al movimento internazionale Friday For Future di Greta Thunberg.

Tuttavia, a volte nella vita sono necessari un po’ di intraprendenza e un pizzico di rischio. Ecco perché Maurizio Amadio, Laura Crusiglia, Marica Milone, Vincenzo Notarnicola ed Eleonora Sassone -che proprio in tempo di lockdown hanno dato vita a questa importante iniziativa- hanno deciso di sfidare il meteo e confermare il ritrovo di fronte all’EcoCentro di Caselle, al fine di raccogliere i rifiuti abbandonati.  Una scelta che si è rivelata vincente, dal momento che molti volontari si sono presentati all’appuntamento, alcuni anche di giovanissima età. “È importante iniziare a cambiare il pensiero proprio partendo dai bambini e arrivando così ai genitori” hanno commentato i ragazzi. “Ringraziamo tutti i partecipanti per l’aiuto che ci hanno dato. È stato bellissimo vedere persone che si impegnano per il bene del nostro paese e dell’ambiente in cui viviamo! Un ringraziamento anche ai volontari della Protezione Civile che ci hanno supportato per lo smaltimento dei rifiuti”.

Per restare informati sul prossimo appuntamento, o per maggiori informazioni sul gruppo, è possibile contattare le pagine Instagram Fridaysforfuturecaselleborgaro, e Facebook Progetto madre natura.


Commenti

commenti