Borgaro e Caselle: soluzioni di raccolta rifiuti sempre più green


Nella città dell’aeroporto da inizio settimana sono attive due macchinette mangia-plastica, che permetteranno di ottenere sconti in bolletta. A Borgaro, invece, in diversi punti della città sono stati posizionati contenitori arancioni per l’olio esausto.

di Giada Rapa

Nella prima settimana di ottobre, i comuni Borgaro e Caselle sono stati protagonisti di alcuni interventi a favore dell’ambiente, denotando un’attenzione sempre maggiore a un tema in forte crescita. Non è una novità, infatti, che consumiamo molto più di quanto le risorse della Terra siano in grado di produrre -l’Overshoot Day quest’anno è stato il 21 luglio- è che un cambio di rotta è assolutamente necessario non solo per noi, ma soprattutto per le generazioni future.

BORGARO – In diverse zone della città –via Ciriè, vicino alle campane della eaccolta differenziata; nel parcheggio di via Santa Caterina; nel piazzale Grande Torino, vicino al punto Smat; nel parcheggio di via Gramsci 32-42; in via Barberis, sempre vicino alle campane- sono stati posizionati contenitori arancioni che permetteranno di conferire -senza doversi recare all’EcoCentro, l’olio vegetale esausto. Molto spesso l’olio esausto viene incautamente gettato negli scarichi domestici, provocando notevoli danni all’ecosistema. Se smaltito correttamente, invece, può dare vita a biocarburante a basso impatto ambientale, ma nei bidoni si deve buttare solo olio di origine vegetale -no, quindi, all’olio motoreriposto all’interno di bottiglie di plastica ben chiuse. L’iniziativa, altre al Comune di Borgaro, vede coinvolte Itelyum, Sepi Ambiente, Seta e Consorzio di Bacino 16.

CASELLE – Presso la città dell’aeroporto, invece, sono state posizionate due macchinette mangia-plastica, già viste in comuni come Volpiano e Settimo, e fornite gratuitamente dalla società CORIPet. “Questi apparecchi sono un ottimo esempio di economia circolare” ha spiegato Alessandro Casotti, Responsabile Tecnico del Progetto, sottolineando che in un anno sono state raccolte circa 1 milione 800 mila bottiglie. L’inaugurazione del Punto di Riciclo Bottiglie situato in Piazza Falcone è avvenuta martedì 5 ottobre: nonostante la pioggia battente sono state molte le persone che sono intervenute per richiedere la tessera necessaria per il conferimento e l’accumulo dei punti. “Ogni bottiglia equivale a un punto. Al raggiungimento di 1.000 punti si potrà ottenere uno sconto sulla Bolletta Rifiuti pari a 10 euro. Per il momento sarà possibile arrivare ad accumulare fino a 30 euro, ma il Regolamento potrà essere ritarato anno per anno in base alla risposta dei cittadini” ha commentato invece l’assessore all’Ambiente Giovanni Isabella. I cittadini che lo desiderano potranno richiedere la tessera recandosi, su appuntamento, presso lo Sportello TARI del Comune, mentre i più tecnologici potranno scaricare l’app Coripet direttamente sul cellulare.


Commenti

commenti