Caselle: con la Fiera di Sant’Andrea partono le iniziative legate al Natale


Oltre al mercato agricolo, nella mattinata di domenica 5 dicembre si sono anche svolti i festeggiamenti per Santa Barbara, protettrice dei Vigili del Fuoco Volontari.

di Francesca Venuti

Storicamente viene definito come il più importante mercato agricolo per il bestiame prima della chiusura dell’anno solare. La Fiera di Sant’Andrea, svoltasi domenica 5 dicembre a Caselle, dimostra di essere sempre un appuntamento molto sentito non solo dagli esperti del settore, ma anche dai curiosi e soprattutto da bambini e ragazzi attratti dei tanti animali presenti.

La giornata, seppur gelida, non ha scoraggiato i cittadini che, godendo del sole, hanno approfittato per fare un giro tra le bancarelle e i negozi, alcuni rimasti aperti per l’occasione. Passeggiando tra gli espositori si potevano osservare generi diversi: dai prodotti tipici piemontesi, all’abbigliamento, passando per i giocattoli e agli addobbi natalizi. In piazza Boschiassi, invece, hanno trovato posto le diverse associazioni cittadine, mentre al Prato Fiera erano esposti i veicoli agricoli e numerose specie animali. I più piccoli sono stati attratti dalla lunga fila di mucche e cavalli, ma anche dai pony, che si potevano cavalcare. Con questa Fiera Caselle ha ufficialmente dato inizio ai festeggiamenti natalizi, che proseguirà domani, 8 dicembre, con l’accensione delle luminarie nel Centro Storico.

In concomitanza con la Fiera di Sant’Andrea si sono anche svolti i festeggiamenti per Santa Barbara, Patrona dei Vigili del Fuoco. Il distaccamento dei Volontari locali ha organizzato una piccola cerimonia, depositando una corona d’alloro al Monumento del Cimitero Comunale per ricordare i colleghi caduti. Presenti alla cerimonia anche i rappresentanti dei Comuni serviti dai pompieri: il Sindaco di Leinì Renato Pittalis, quello di Mappano Francesco Grassi e l’assessora di Borgaro Federica Burdisso.


Commenti

commenti