VOLONTARIATO – Ariella la prima militessa Croce Verde della campagna reclutamento


Partita da alcune settimane, l’azione comunicativa per rinfoltire i ranghi della sezione Borgaro-Caselle inizia a dare risultati.

di Mauro Giornato

LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE digitale di Sullascia.net

Ariella 21 anni, è il primo preziosissimo acquisto della campagna di reclutamento avviata da Croce Verde Torino. Nonostante la sua giovanissima età, Ariella-con il suo simpatico rotacismo di “erre moscia” ha già alle spalle un bel curriculum. Dopo il liceo scientifico a Ciriè, la ragazza ha effettua il tirocinio scuola-lavoro presso il Pronto Soccorso e poi in Chirurgia all’Ospedale, sempre di Ciriè, ma da sempre Ariella è nel mondo del volontariato sociale.

“Ho passato due anni in Egitto, nell’animazione turistica, per poi tornare e iscrivermi a Pscicologia – afferma Ariella – ma nello stesso tempo ora mi occupo seriamente di diventare milite in Croce Verde Torino“. Assegnata alla Sezione di Borgaro-Caselle nella sesta squadra, allo stato attuale la giovane risulta una “aggregata osservatrice”, dovendo ancora compiere ancora tutti i passaggi per divenire “Soccorritore 118 Regione Piemonte”.

Infatti la strada per arrivare ai gradi di “militessa” è ancora lunga, ma vedendo la sua vivacità, siamo certi che per Ariella sarà un piacere e un divertimento. Il suo sogno: approdare un giorno a “ Medici senza frontiere”. Il più caldo dei benvenuti, un grande applauso, ed il miglior in bocca al lupo per tutto il suo futuro. Alla francese, come la sua simpatica erre moscia, Le diciamo ”Chapeau!”. Che Ariella sia solo la prima di una lunga lista di nuovi volontari a rimpolpare le fila della bisognosa nostra Sezione di Borgaro-Caselle.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio