Caselle aderisce al “Programma Internazionale Cities Changing Diabetes Torino Network”


Il piano è nato per affrontare le cause sociali e culturali che possono portare a un aumento delle malattie croniche in ambito urbano, attraverso l’analisi e lo studio delle vulnerabilità delle persone e delle comunità che vivono nei differenti contesti.

dalla Redazione

Si chiama Cities Changing Diabetes Torino Network, ed è un programma realizzato al fine di analizzare e studiare le vulnerabilità delle persone e delle comunità che vivono in contesti diversi, con lo scopo di affrontare le cause sociali e culturali che possono portare all’aumento di malattie croniche in ambito urbano. Un piano al quale hanno già aderito la Città di Torino, Torino Metropolitana, l’ANCI Piemonte, Federsanità ANCI e che sta vedendo l’adesione di numerosi comuni dell’hinterland torinese con le proprie ASL di riferimento, al fine di creare azioni di sinergia. L’obiettivo principale è quello di mirare a una città sana che ha consapevolezza dell’importanza della salute e fa di tutto per migliorarla, che crea e implementa continuamente le opportunità nel contesto edilizio e sociale e che dissemina le risorse comunitarie per permettere a tutti i cittadini di mantenersi fisicamente attivi nella vita di tutti i giorni. Una città, infine, nella quale gli amministratori pubblici si attivano per promuovere la salute, il benessere, lo sport attraverso interventi multidisciplinari.  

Anche il Comune di Caselle ha deciso di aderire a questo progetto, avviando una stretta cooperazione tra i diversi attori coinvolti per sviluppare strategie intersettoriali condivise tra i vari livelli amministrativi; promuovendo la sperimentazione di soluzioni innovative per ridurre le disuguaglianze, migliorare le condizioni sociali, economiche e ambientali, e per consentire maggiori opportunità ai cittadini per l’adozione di stili di vita sani e attivi, nell’ottica di un invecchiamento sano e attivo (healthy and active ageing). “Mai come in questo periodo ci siamo resi conto di quanto la salute abbia un ruolo importante non solo a livello individuale, ovviamente, ma anche come collettività. La pandemia ha ribadito quando la salute incida, per esempio, sull’economia di una nazionale e, a scalare, anche su una città come la nostra, evidenziando quanto sia importante per la vita sociale e culturale” ha sottolineato l’assessora Angela Grimaldi. “Per questo, come amministrazione e in continuità con i percorsi già attivati, vogliamo mettere in campo ogni iniziativa possibile per migliorare la vita dei nostri cittadini anche sotto questo punto di vista”.


Commenti

commenti