Caselle: tra “Le mille strade di Buenos Aires” con il libro di Valeria Provenzano


L’opera della scrittrice verrà presentata domani, giovedì 18 aprile, presso la Sala Consiliare, con la collaborazione delle associazioni Homo Ludens e UniTre.

di Giada Rapa

San Juan, Argentina. “Ormai sei grande. Sei forte e non hai paura di niente”. Sono queste le ultime parole che la dodicenne Rosario sente pronunciare da sua madre prima di salire su una macchina che la porta per sempre lontano da casa. Arrivata alla fattoria, Rosario riceve un nuovo nome, perché, a sua insaputa, è stata venduta dalla famiglia, costretta dalla povertà, a una coppia che ha bisogno di manovalanza. Da quel momento non fa che lavorare seguendo il ciclo del sole che sorge e che tramonta. Di notte, però, Rosario cerca di mantenere viva la fiamma del ricordo dei genitori e dei fratelli. Una fiamma sempre più labile che è però vitale per lei, per non sentire la solitudine. Fino al giorno in cui un terribile terremoto sconvolge il suo destino. Rosario riesce a fuggire dalla fattoria, ma non è più sola: aspetta una bambina, anche se l’uomo che ama non vuole seguirla. Nella testa ha un solo desiderio: ritornare a casa. Ma quello che vi trova è un altro rifiuto. Un altro abbandono. Questa volta perché è incinta e senza un marito. Così Rosario capisce di poter contare solo su se stessa, che lei e sua figlia sono l’unica cosa davvero importante. Parte per Buenos Aires dove, tra relazioni appassionate che le riempiono o le spezzano il cuore e l’amore incondizionato per i figli che la fanno sentire viva, Rosario combatte e si adatta, sempre in cerca del coraggio che sua madre le ha sussurrato all’orecchio quel giorno. Perché se una parte di lei è fiera dell’indipendenza conquistata, un’altra piccola parte è ancora la ragazzina che si sente rifiutata da chi avrebbe dovuto amarla. L’esordio di un’autrice di talento. La storia di un abbandono e di una fuga. La storia di un rifiuto e di una rinascita. La storia di un ritorno e di un’accettazione. La storia di una donna respinta e di una madre senza paura.

Come si evince da questa introduzione, sono tanti gli argomenti affrontati da Valeria Provenzano nell’opera “Le Mille strade di Buenos Aires”, che sarà presentata domani, giovedì 18 aprile, nell’ambito della rassegna Leggere è volare con i libri, promossa dalla Biblioteca Civica “Jella Lepman”. Anche questo appuntamento vedrà la collaborazione delle associazioni del territorio, ovvero Homo Ludens – che a breve inizierà un corso di scacchi proprio in Biblioteca – e UniTre.


Commenti

commenti