SANITA’ – Reclami degli utenti: l’Asl TO4 ha istituito la Commissione Mista Conciliativa


L’organismo si occuperà di valutare i singoli casi che gli saranno sottoposti, ma potrà anche avanzare proposte. Cinque i membri che ne fanno parte e che restano in carica 5 anni.

“Come disposto dalla Regione Piemonte, abbiamo istituito la Commissione Mista Conciliativa, che assolve alla funzione di favorire la presenza e l’attività delle associazioni di Volontariato e di Tutela dei Diritti all’interno dell’azienda nello specifico obiettivo della tutela dell’utente”. Così si è espresso il Direttore Generale dell’Asl TO4, dottor Lorenzo Ardissone, al momento della firma della firma del documento che di fatto ha sancito la nascita del nuovo organismo.

La Commissione Mista Conciliativa svolge, nello specifico, le seguenti funzioni: esamina le problematiche relative ai reclami riguardanti i servizi assicurati dall’azienda presentati all’Asl per il tramite delle associazioni di Volontariato e di Tutela dei Diritti; esamina i fatti oggetto di reclami per i quali l’Ufficio Relazioni con il Pubblico abbia ritenuto opportuno rimettere alla decisione della Commissione; si esprime sul singolo caso e può esprimersi in senso generale, pure d’ufficio, anche per formulare proposte al Direttore Generale per il miglioramento dei servizi nell’interesse degli utenti.

La Commissione, che dura in carica cinque anni, è costituita da cinque componenti nominati dal Direttore Generale: due rappresentanti delle associazioni di Volontariato e di Tutela dei Diritti presenti sul territorio di competenza dell’Asl TO4, un rappresentante esterno all’Azienda Sanitaria e due rappresentanti interni all’Azienda. Per il quinquennio 2017-2021 sono stati nominati due rappresentanti di Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato (Giacomo Audisio, dell’Assemblea di Ciriè, e Marisa Nigrone, dell’Assemblea di Ivrea), Suor Liviana Trambajoli, Direttrice delle Case di Assistenza della Piccola Casa della Divina Provvidenza-Cottolengo, e, per l’ASL TO4, Salvatore Di Gioia (Responsabile della struttura Qualità) e Tiziana Guidetto (Responsabile dell’Ufficio Comunicazione e dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico).


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio