Cirié: “Scarlatto” chiude i battenti a Villa Remmert con quasi 1.200 visite


La mostra dedicata al Maestro Enrico Colombotto Rosso ha confermato l’interesse dei ciriacesi e non per l’arte e per le esposizioni di qualità.

Cirié – Sono state più di 1.200 le persone che nel mese di apertura hanno visitato la mostra “Scarlatto”, promossa e sostenuta dalla Fondazione Enrico Colombotto Rosso, patrocinata dal Comune di Cirié e curata dal critico d’arte Gorgia Cassini.

“Un bellissimo risultato, di cui sono particolarmente orgoglioso – dichiara il Presidente della Fondazione, Gaetano Giacomelli  – perché vuol dire che abbiamo raggiunto il nostro scopo: fare emozionare i visitatori attraverso il mondo surrealista di Colombotto Rosso. La selezione delle opere, l’attenta scelta di ambientazioni e luci ha senza dubbio dato risalto ai lavori del Maestro. E non parlo solo delle tele più forti ed intense, ma mi riferisco anche alla sequenza dedicata ai gatti e alle chine su Pinocchio che tanto hanno attratto i frequentatori della mostra. Il successo di ‘Scarlatto’ sarà senza dubbio uno stimolo per pensare a collaborazioni future e a nuove esposizioni da realizzare nel ciriacese. Al Maestro piacquero tanto le sale liberty di Villa Remmert quando visitò la città: il fatto che la mostra a lui dedicata abbia riscontrato un tale successo è per me e per la Fondazione stessa un motivo di enorme soddisfazione”.

“Siamo orgogliosi del risultato raggiunto” dichiara la Sindaca di Cirié, Loredana Devietti. “Voglio ringraziare la Fondazione Colombotto Rosso per aver portato a Cirié e in città una mostra di così notevole prestigio che ha attirato visitatori da tutta la Regione. Sono numeri e risultati di cui siamo veramente lieti e che confermano la corretta direzione della strada da noi intrapresa: investire sulla cultura di qualità, sui progetti di ampio respiro, in grado di attrarre visitatori nella nostra città, che si conferma un polo culturale rilevante e di grande potenzialità, che intendiamo ampliare”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio