Lavoro: Cirié ha rinnovato l’adesione al Progetto MIP – Mettersi in Proprio


Approvato il nuovo protocollo d’intesa con la Città Metropolitana di Torino. L’obiettivo è far conoscere e promuovere le opportunità  occupazionali attraverso iniziative di informazione e di primo orientamento per gli aspiranti imprenditori.

Cirié – Continua l’impegno della città a supporto di chi cerca lavoro: un aiuto che spazia dai servizi erogati dall’Informagiovani all’annuale Salone del Lavoro, per estendersi all’orientamento verso la prospettiva di uno sbocco occupazionale autonomo,  con l’apertura di una propria attività. Per questa ragione, l’amministrazione comunale ha deciso di confermare l’adesione di Cirié al Progetto MIP – Mettersi in proprio che da oltre vent’anni rappresenta un importante strumento, attivato dalla provincia di Torino e proseguito dalla Città Metropolitana, a sostegno della creazione d’impresa e di lavoro autonomo sul territorio. Dal 2000, nell’ambito del Programma Operativo Regionale Portale fondo Sociale europeo, gli Sportelli Creazione d’Impresa sono stati attivati sul territorio con l’obiettivo di contribuire a far crescere l’ecosistema a supporto della creazione d’impresa, evitando dispersioni di fondi pubblici, sfruttando al meglio i servizi e le competenze di tutti gli attori locali.

In tale contesto Cirié ha sempre svolto un ruolo di primo piano. E sarà attivato a breve  uno specifico protocollo d’intesa tra l’ente e la Città Metropolitana per la realizzazione di attività a favore della creazione d’impresa e del lavoro autonomo,  con l’obiettivo di far conoscere e promuovere le opportunità  attraverso iniziative di informazione e di primo orientamento per gli aspiranti imprenditori. In base al protocollo d’intesa, l’Informagiovani ha il compito di presentare il laboratorio MIP alle scuole superiori cittadine, per avvicinare i giovani al concetto del “fare impresa” diffondendo quindi la cultura dell’imprenditorialità tra i ragazzi. La Città Metropolitana, da parte sua, propone alle scuole la possibilità di organizzare presso gli Istituti – di preferenza per le classi in uscita dal ciclo scolastico – un laboratorio dal titolo “Divento imprenditore?”, che si avvale di un approccio innovativo, orientato fortemente alla pratica, in un clima informale, simile all’ambiente di co-progettazione e contaminazione, tipico dei co-working.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio