Cirié aderisce alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti


Fino al 28 novembre nel piazzale centrale del complesso Cirié 2000 è allestito un punto raccolta in cui poter conferire piccole attrezzature elettroniche non funzionanti o comunque inutilizzate (cellulari, caricabatterie, mouse, cavi di connessione etc).

dalla Redazione

Leggi e/o scarica il nuovo numero digitale di SullaScai.net LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

L’eccessiva produzione di rifiuti è una delle maggiori minacce per il nostro pianeta e la responsabilità per la diminuzione non può che derivare dalla collaborazione tra persone, enti ed istituzioni. E proprio il concetto di “comunità circolare” è il tema portante della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti che si svolge dal 20 al 28 novembre. Aderendo a questa linea guida, la Città di Cirié, in collaborazione con il consorzio CISA e con SIA, fino a domenica mette a disposizione della cittadinanza nel piazzale centrale del complesso Cirié 2000 un apposito contenitore in cui poter conferire piccole attrezzature elettroniche non funzionanti o comunque inutilizzate (cellulari, caricabatterie, mouse, cavi di connessione etc).

L’iniziativa mira al riuso di queste apparecchiature, che verranno opportunatamente raccolte, smontate e valorizzate nelle loro singole parti. Si tratta infatti di oggetti di comune utilizzo ma dall’alto impatto ambientale perché contengono sostanze considerate tossiche per l’ambiente (rame, ferro, acciaio, alluminio, vetro, argento, oro, piombo, mercurio) e che sono al tempo stesso preziose e sempre più difficili da reperire.

Sul territorio di Cirié sono stati anche posizionati alcuni punti di raccolta dover poter conferire RAEE di piccole dimensioni, lampadine alogene e al neon, custodie cd/dvd: ingresso Ospedale di Cirié, Piazza Castello lato sud, piazza della stazione, Piazza Vittime dell’IPCA (lato via Mazzini).


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio