Cirié: un libro per ricordare la Carta di Chivasso


La presentazione del volume avverrà nel pomeriggio di oggi, sabato 13 aprile, a Palazzo D’Oria. L’evento è promosso dall’ANPI locale, a 80 anni dalla stesura del documento ad opera di esponenti della resistenza delle valli alpine.

dalla Redazione

La Sala dell’Affresco di Palazzo D’Oria ospita nella giornata odierna, sabato 13 aprile, alle ore 17, la presentazione del libro “1943 tra idee, guerra e realtà – la Carta di Chivasso nell’80esimo anniversario” a cura di Alberto Leproni. Alla presentazione – a cura della sezione ciriacese dell’ANPI e della Società Operaia di Cirié – oltre al curatore del libro, interverrà anche Marilena Pedrotti, presidente ANPI Caluso.

Il libro è l’occasione per ricordare gli eventi che hanno caratterizzato il 1943, l’anno in cui a Chivasso, a conclusione di un convegno clandestino organizzato da esponenti della resistenza delle valli alpine in casa del geometra Pons, viene redatta la “Dichiarazione dei rappresentanti delle popolazioni alpine”, comunemente chiamata la “Carta di Chivasso”. L’incontro è ad accesso libero e gratuito. Alle 18.15 inoltre verrà proiettato il docufilm “Bella ciao – Song of rebellion”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio