San Maurizio Canavese: lavori alla scuola Andrea Remmert


Continuano gli interventi nell’edificio della scuola secondaria inferiore di via Bo. Previsti lavori di adeguamento sismico e costruzione di nuovi spogliatoi per la palestra. Nei prossimi mesi attenzioni anche per la primaria Fratelli Pagliero.

I consiglieri comunali Antonio Zappalà e Franco Picat Re

Nonostante la pandemia, non si fermano i lavori per la messa in sicurezza e il miglioramento dei plessi scolastici del Comune. In particolare, la media Remmert è al centro delle attenzioni del Comune per due opere particolarmente importanti. Innanzitutto, i lavori di adeguamento sismico avviati nel 2020. Nell’estate dell’anno scorso, durante le vacanze per non interferire con lo svolgimento dell’attività didattica, è stato infatti realizzato il primo lotto dell’opera, con l’adeguamento di una
parte dell’edificio. Nelle prossime vacanze estive l’opera sarà completata con la realizzazione del secondo lotto e l’adeguamento della parte restante della struttura.

«Si tratta di un’opera molto importante per la sicurezza dei nostri edifici scolastici” commenta Franco Picat Re, consigliere comunale con delega all’Edilizia Scolastica. “La Remmert è già stata oggetto nel corso degli anni di una serie di opere per renderla sempre più funzionale ed accogliente per i nostri ragazzi. Ora l’intervento di adeguamento sismico aggiunge un nuovo tassello rendendo l’edificio ancora più sicuro. Per questo intervento abbiamo richiesto e ottenuto dalla Regione Piemonte un contributo di 510mila euro. L’investimento complessivo per l’opera è di circa
755mila euro. Naturalmente non ci fermiamo qui, perché anche l’edificio della Fratelli Pagliero, che ospita la primaria, a breve sarà oggetto di un analogo intervento di adeguamento sismico”.

La seconda opera che sta riguardando la Remmert è la demolizione degli attuali spogliatoi della palestra annessa alla scuola e la costruzione, sul lato opposto, di un nuovo blocco di spogliatoi più capiente, funzionale e confortevole. “Anche questa è un’opera particolarmente significativa, perché interessa sia la scuola sia le associazioni sportive – spiega Antonio Zappalà, consigliere comunale delegato allo Sport – Oltre che dagli alunni per le lezioni di educazione fisica, infatti, in orario extrascolastico la palestra della Remmert è utilizzata anche da numerosi sodalizi sportivi locali per i propri allenamenti. I nuovi spogliatoi, che naturalmente
comprenderanno anche le docce, garantiranno a tutti gli utenti più comfort e funzionalità”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio