Il Mercatone Uno di Mappano riapre a settembre?


Lo stabilimento di via Cottolengo avrebbe dovuto alzare le serrande a giugno, ma ad oggi non vi è nessuna certezza. Intanto è stato pubblicato il bando di vendita dell’intero gruppo: 280 milioni di euro la base d’asta.

di Cristiano Cravero e G. D’A.

2Mappano – Quattro mesi fa, a febbraio, dopo una riunione tenutasi a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) tra i commissari delle società in amministrazione straordinaria, i sindacati e le rappresentanze politiche di gran parte delle Regioni interessate, era stato deciso, tra le altre cose, che lo stabilimento Mercatone Uno di Mappano avrebbe riaperto a giugno 2016. Una notizia che aveva riportato ottimismo in tante famiglie di lavoratori, da tempo in cassa integrazione e mobilità, che rischiavano di rimanere senza occupazione e stipendio. Ma il tempo sta passando e ad oggi di quell’annuncio, nessuno sembra conoscere novità.

Non ne sa nulla l’assessora alle Politiche Sociali e del Lavoro del Comune di Caselle, Angela Grimaldi che tanto si è data da fare per il ripristino del supermercato: “Non mi esprimo perché al momento non ci sono certezze sulla ripresa delle attività del punto mappanese”. E ne sanno poco anche i lavoratori dello stabilimento: “La riapertura della struttura era prevista per questi giorni. Tuttavia chi sta gestendo l’amministrazione controllata della società sembra abbia ritenuto opportuno svolgere al suo interno degli interventi. Il bar è stato smantellato, mentre cavi e luci non sono idonei. In queste settimane abbiamo notato squadre d’operai in azione. Se riapriranno a settembre ci dovrebbero chiamare da metà luglio. Per quanto riguarda il ritorno all’occupazione  – aggiungono – si è data precedenza ai lavoratori mono reddito che, in questo modo, possono finalmente riottenere qualche risorsa in più”.

IL BANDO INTERNAZIONALE – In data 7 giugno il Ministero dello Sviluppo Economico, con il parere favorevole del Comitato di Sorveglianza, ha autorizzato l’avvio del processo di vendita dei 79 complessi aziendali di Mercatone Uno distribuiti in tutta Italia. A tal fine il 16 giugno è stato pubblicato il bando internazionale predisposto dai commissari straordinari Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari. La base d’asta di 280 milioni di euro, è stata determinata sulla base di perizie di esperti indipendenti sull’attuale valore patrimoniale dell’azienda, prevalentemente rappresentato dal compendio immobiliare e relative licenze commerciali. L’attività dei commissari straordinari, ha creato le basi per il rilancio di Mercatone Uno, salvaguardando la piena operatività ad oggi di 59 punti vendita rispetto ai 42 che erano aperti all’inizio della procedura partita circa un anno fa. La prospettiva è quella di rendere completamente operativi 61 punti (anche Mappano?) nei prossimi mesi, che svilupperanno un fatturato che nel 2016 supererà i 400 milioni di euro, rispetto ai 347 milioni del 2015. Le offerte per partecipare al bando devono essere consegnate entro le ore 18 del prossimo 7 settembre.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio