La Lista Mappano e il sogno di creare una comunità forte, unita e virtuosa


Luigi Gennaro

Lo storico movimento civico guidato dal candidato Sindaco Luigi Gennaro si è presentato ai cittadini nella serata di ieri. “Il ricorso al TAR depositato da Borgaro e Leinì non è basato su dati oggettivi”.

di Alberto Mancuso

Mappano – Consigliere comunale uscente a Caselle, Luigi Gennaro si è presentato ufficialmente alla popolazione di Mappano nella serata di ieri, giovedì 11 maggio. All’interno della sala principale di quel CIM che lui stesso ha contribuito a costruire nei quattro anni di assessorato ai Lavori Pubblici per Caselle. Il candidato Sindaco per Lista Mappano ha esposto quelli che sono gli obiettivi principali della sua squadra e gli ideali che la spingono ad avere un posto nel futuro Comune, parlando di semplicità e trasparenza. Gennaro si è poi detto fiducioso in merito alla questione del ricorso al TAR depositato dai Comuni cedenti di Borgaro e Leinì proprio poche ore prima dell’incontro. “Il tentativo dei due comuni di far annullare la legge regionale – ha specificato – è un gesto che non può trovare riscontro perché non è basato su dati oggettivi, non è basato su un qualcosa che possa interrompere questa macchina che si è messa in moto”.

LA LISTA MAPPANO – Lo storico movimento civico torna a dire la sua dopo più di 25 anni di vita, nato nei primi anni ’90, per fare di una comunità un luogo di discussione e lavoro fianco a fianco, per realizzare un paese con un’identità propria in grado di camminare con le proprie gambe. A portare avanti questo tipo di politica, mirata alla vittoria finale alle prossime elezioni dell’11 giugno, ci sono anche i candidati per il Consiglio Comunale. Tra volti noti e altri meno, a presentarsi sono i 12 componenti della squadra: Marco Bongi, duro nei confronti della politica borgarese, Angela Caldo, abitante e lavoratrice sul territorio mappanese, Ivan Carlucci, nato e cresciuto in questi luoghi, Mauro Cocola, che crede nella costruzione di una comunità forte, Marta Di Febbo, che collabora con Gennaro perché crede alle potenzialità della Lista Mappano, Federica Manfredi, ventenne studentessa di Giurisprudenza, Filippo “Pippo” Elia, autosospesosi dal PD e in passato assessore casellese alle Politche Sociali, Giancarlo Fusetti, fermamente convinto che Mappano possa essere grande in autonomia, Rita Merlo, esperta in contabilità, Tiziana Palmieri, mappanese dalla nascita, Pasquale Terranova, mappanese dal 1985. Achille Cristiano (assente alla presentazione per motivi familiari).

Molti i numeri esposti per rappresentare le potenzialità del territorio mappanese in termini di bilancio, dove le entrate (4.848.388 euro) sono state valutate superiori alle uscite (4.284.100 euro) e l’aggettivo più volte utilizzato nel corso della serata è virtuoso, per i suoi ampi margini di crescita tanto dal lato economico quanto da quello sociale. “Una volta istituito un Sindaco – ha concluso Gennaro – ci sarà un rapporto diverso con le istituzioni e un filo diretto tra amministrazione e i cittadini che l’hanno eletta”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio