Mappano: tennis per i bambini delle elementari, in attesa di nuove strutture sportive


L’attività è stata proposta all’interno del Piano Estate 2021/2022, coinvolgendo nelle giornate a settembre 75 partecipanti delle classi quinte. A insegnare ai bambini è stato l’Istruttore Nazionale AICS Gennaro Rosato, il quale auspica la messa a nuovo nella cittadina di piastre e campi dedicati, magari nell’area dell’ex Bubalo.

dalla Redazione

L’importanza dello sport, fin dalla prima infanzia, è stata ampiamente documentata soprattutto nel corso degli ultimi anni. Nelle scorse settimane, la scuola primaria di Mappano è stata protagonista di un interessante progetto legato allo sport, proponendo ai bambini delle classi quinte un’attività insolita e diversa: il tennis.

L’iniziativa ha coinvolto 75 bambini, attraverso 8 lezioni di mini-tennis della durata di 45 minuti ciascuna, tenute dall’Istruttore Nazionale AICS -e cittadino mappanese- Gennaro Rosato. “L’attività è stata proposta all’interno del Piano Estate 2021/2022, pensata nell’ottica della socializzazione e mirata a superare le difficoltà legate agli ultimi due anni” ha spiegato Rosato, sottolineando anche come il corso abbia ottenuto un buon riscontro, nonostante per molti ragazzi fossero alla prima esperienza con una racchetta in mano. “È stato entusiasmante per tutti approcciarsi a questo sport, e i bambini che hanno partecipato hanno chiesto di poter replicare l’esperienza” ha ancora raccontato Rosato, il quale ha acconsentito attraverso un singolare patto: ciascuno dei partecipanti ha infatti dovuto realizzare un disegno per rappresentare sulla carta le emozioni e le sensazioni provate durante l’allenamento.

Questa esperienza -durante la quale ci si è soffermati non soltanto sulla preparazione fisica e sull’aspetto tecnico/tattico, ma anche sull’aspetto psicologico facendo comprender che l’errore è solo un modo per migliorarsi- è stata valutata positivamente anche dalla Dirigente Scolastica Veronica Di Mauro, che spera di poter presto replicare il corso anche con altre classi, partendo dalle quarte. La scuola infatti, con l’aiuto dell’Istruttore Rosato, ha inserito questa attività l’interno delle iniziative che da tempo mette in atto per proporre stimoli sempre nuovi e motivanti, in modo che possano avere future ricadute positive sui ragazzi e il territorio.

“Auspico che questa mia iniziativa possa spronare un po’ la volontà dell’amministrazione, affinché venga messa a nuovo qualche piastra o qualche campo da tennis” ha concluso Rosato, ricordando per esempio come strutture l’ex Bubalo, da anni in stato di abbandono.


Commenti

commenti