San Salvario solidale con le zone terremotate


TORINO – Parte l’idea di un Gruppo d’Acquisto Solidale a sostegno di tre piccole aziende produttrici di legumi, di marmellate e cacio sopravvissano. I primi ordini vanno fatti entro il 10 dicembre.

8257210450a7469641feedaea392f544_bigLa terra trema. Ha tremato e lo fa ancora, ferendo gravemente il cuore dell’Italia. Non lo possiamo riparare, la storia ci ha insegnato che non lo riparerà mai nessuno, ma possiamo provare a regalargli un po’ di respiro, una boccata d’aria in grado anche di distrarre i suoi abitanti dalle scosse telluriche e psicologiche di questo lungo autunno. Parte da qui l’idea di un GAS San Salvario, un Gruppo di Acquisto Solidale di prodotti tipici, lanciata dalla Circoscrizione 8 insieme all’associazione Agenzia per lo Sviluppo locale di San Salvario onlus e a Verdessenza, l’ecobottega della sostenibilità, per fornire un aiuto concreto a chi ha perso molto, ma per fortuna non tutto. L’intenzione è quella di far partire il GAS adesso, a ridosso del periodo natalizio, facendolo poi diventare un aiuto duraturo, in modo da stare vicini a chi sceglierà di rimanere nelle zone colpite continuando a scommettere sul lavoro, sulla terra, sulla produzione di eccellenze locali.

legumiTre le aziende selezionate dalle quali fare gli acquisti: una produttrice di farro e legumi di Norcia, un’altra nursina specializzata in marmellate e composte biologiche e l’ultima produttrice di cacio sopravvissano certificato biologico, di Pieve Torina, nel maceratese. Si è scelto queste prime tre aziende del Parco dei Monti Sibillini, tra l’Umbria e le Marche, tre piccole imprese di cui il Parco stesso si fa garante, per contribuire a sostenere a distanza l’economia locale di una zona bellissima e duramente ferita. Gli ordini solidali possono essere effettuati da Verdessenza ecobottega, in via San Pio V n. 20/f entro il 10 dicembre e i prodotti arriveranno la settimana successiva. Maggiori info passando da Verdessenza o chiamando al numero 0118198187.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio