Strisce blu in piazza Madama Cristina: il Vicepresidente Miano contro (quasi) tutti


TORINO – L’esponente dei Moderati propone di rendere parcheggio, al pomeriggio e alla sera, l’area coperta utilizzata come sede del mercato. PD e Movimento 5 Stelle stoppano.

di G. D’Amelio

2In Circoscrizione 8 ritorna in auge la discussione sull’area coperta di piazza Madama Cristina, lo spazio ai due lati della strada utilizzato nelle ore mattutine come sede del mercato. Da anni la zona, smontati i banchi degli ambulanti, versa in una situazione di parziale degrado e lì dove è vietato parcheggiare, nonostante le multe elevate dai vigili, non mancano mai auto in sosta, con l’appendice dei parcheggiatori abusivi soprattutto nelle ore serali di movida. Per questo Massimiliano Miano, Vicepresidente e coordinatore alla Viabilità della Circoscrizione 8 ha convocato la scorsa settimana una commissione sul luogo per lanciare la sua proposta: “Visto che le macchine parcheggiano nonostante il divieto, facciamo le strisce blu così almeno recuperiamo dei parcheggi, a beneficio anche dei residenti, in vista della realizzazione della pista ciclabile in via Nizza che inevitabilmente diminuirà di oltre un centinaio il numero dei posti disponibili alla sosta”.

Un’idea che però non è piaciuta ad alcuni cittadini che vivono nella zona, che vorrebbero al contrario una maggiore cura e salvaguardia dello spazio, ma in generale la presa di posizione del coordinatore non è piaciuta a diversi consiglieri, sia di maggioranza sia di minoranza. A partire dal Movimento 5 Stelle, che vede nell’equazione più parcheggi più auto in circolazione un’operazione poco vantaggiosa per i residenti. La proposta non è andata giù neanche ai rappresentanti del PD che, tramite il capogruppo Lorenzo D’Agostino, sottolineano l’esigenza di rilanciare l’isolato e avviare un ragionamento complessivo sull’intera zona. Augusto Montaruli, Presidente della commissione di Quartiere San Salvario, ha rilanciato in alternativa la richiesta di installare 8 pilomat per interdire l’ingresso dei mezzi non autorizzati, ma il suggerimento sembra decisamente costoso per le casse comunali. Contrario alle strisce blu anche Luca D’Alessio (PLI) ma non al parcheggio, nel senso che per lui la sosta dovrebbe essere consentita, ma senza pagare. .

Favorevoli con Miano per l’istituzione delle strisce blu, Alessandro Lupi di Forza Italia, che chiede di regolarizzare una situazione che comunque si manifesta quotidianamente, Stefano Delpero della Lega Nord e con qualche distinguo anche Fulvio Berno, di Fratelli d’Italia. Con il Vicepresidente anche alcuni commercianti che si affacciano sulle due sponde della piazza.

Nonostante i pareri non proprio concordi, Miano promette tuttavia di presentare a breve una formale proposta al Consiglio della 8 e al Comune di Torino per rendere fattibile l’idea. E giura di andare fino in fondo.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio