Contro i fumi tossici: il Coordinamento dei Comitati Torino Nord organizza una manifestazione pacifica


L’iniziativa è prevista per oggi, lunedì 19 giugno, a partire dalle ore 16 con ritrovo davanti a Piazza Palazzo di Città. Il corteo muoverà poi verso la Prefettura per dire basta roghi.

di Giada Rapa

Torino – La Periferia Nord di Torino dice basta al crescente degrado e all’irrespirabile aria inquinata da funi tossici e “chiede di vivere nel rispetto delle leggi, quale a esempio la legge sugli eco-reati. Lungo l’asse dello Stura il paesaggio è violentato, il terreno è inquinato da rifiuti tossici abbandonati e peggio, ormai quotidianamente dati alle fiamme con ulteriore aggravamento della tossicità dell’aria. Le condizioni igienico sanitarie in cui vivono centinaia di adulti e bambini nei campi nomadi è incredibile in una società come la nostra, eppure esistono i regolamenti che vengono trasgrediti e che invece devono essere fatti rispettare” spiega Legambiente Metropolitano in un comunicato stampa. “Proviamo a ripristinare la legalità per tutti e eviteremo forse, in futuro, di dover ascoltare parole pesanti contro individui appartenenti a etnie diverse e potremmo vivere meglio tutti, chiedendo alle amministrazioni che di volta in volta vengono elette di affrontare i problemi con impegno alla ricerca delle migliori soluzioni”.

Proprio per questo motivo il Coordinamento ha deciso di organizzare, per oggi, lunedì 19 giugno, una manifestazione che partirà alle ore 16 da Piazza Palazzo di Città, davanti al Comune di Torino, per poi proseguire verso la Prefettura. L’obiettivo è quello di porre un freno ai fumi tossici che ormai giornalmente si alzano dal campo Rom di Strada dell’Aeroporto e da quello di via Germagnano e portare diverse richieste alla Sindaca Chiara Appendino, come il superamento in tempi brevi dei campi stessi, e al Prefetto il rafforzamento dei controlli con presidi fissi da parte delle forze dell’ordine al fine di ristabilire legalità e sicurezza nei quartieri.


Commenti

commenti